domenica, Giugno 13, 2021
Disponibile su Google Play
HomeMangiareCibo blu: in arrivo un colorante naturale sano dal cavolo rosso

Cibo blu: in arrivo un colorante naturale sano dal cavolo rosso

Ora sì che potremmo dire fieramente “grazie al cavolo!”. Proprio grazie al cavolo rosso, gli scienziati infatti hanno scoperto come realizzare un colorante naturale per rendere sano il cibo blu, di solito colorato con pigmenti sintetici.

Dimenticatevi quella (orribile) pasta blu, cucinata nell’Energy drink: il blu non è un colore che va tanto di moda tra gli ingredienti, ci son pochi cibi che sono colorati naturalmente di questo colore. Ma a chi piace il blu dipinto di blu, in arrivo una buona notizia: un team di ricercatori dell’Università della California a Davis è riuscito a ottenere un pigmento simile al colorante alimentare artificiale Brilliant Blue FCF o E133 da un cavolo rosso.

L’importanza di questa scoperta sarà condivisa anche col mondo della cosmetica o della medicina oltre a quello alimentare. Pensate alle difficoltà che per anni hanno dovuto affrontare tutti i settori che desideravano un oggetto blu, dalla moda fino alle nostre cucine: i pigmenti blu sono rari da trovare in natura (o molto costosi), per questo i coloranti blu sono sempre stati ottenuti artificialmente, causando non pochi dubbi o problemi ai clienti.

Nell’ambito alimentare l’uso di questi additivi ha sempre preoccupato per un fattore di affidabilità, ma l’utilizzo di coloranti sintetici è stato un tema delicato anche per quanto riguarda l’impatto ambientale o la sicurezza contro le allergie da contatto.

Ma ora sarà possibile mangiare ciambelle blu, gelato al Puffo o bevande al “blueberry” in piena tranquillità. Anzi, potrebbero appunto essere considerato come “sano”. Pamela Denish, a capo del progetto, ha spiegato come è stato ottenuto il colorante naturale sulla rivista Science, dove è stato pubblicato lo studio: questo pigmento blu naturale è un tipo di molecola di antociani presente in piccole quantità soltanto nel cavolo rosso. I ricercatori hanno studiato un modo per poter produrre quantità maggiori di questo pigmento, trattando gli antociani rossi presenti nel cavolo rosso con un enzima appositamente progettato che li rendeva blu.

Durante il loro esperimento, gli scienziati hanno provato il nuovo pigmento blu da loro ricreato, testandolo su diversi cibi, come per esempio la glassa delle ciambelle, un gelato, caramelle e altri prodotti, che hanno mantenuto il colore blu per 30 giorni.

Adesso dovranno essere fatti altri test per provare la sicurezza alimentare, prima che questo additivo naturale possa essere utilizzato in tutti gli alimenti, ma secondo un altro autore dello studio, Kumi Yoshida dell’Università di Nagoya, Giappone, è probabile che non abbia effetti negativi sulla salute: d’altronde gli antociani del cavolo rosso hanno una storia molto lunga nella nostra dieta.

[ Fonte: Focus ]

[Fonte] RSS Feed da www.dissapore.com www.gustoblog.it www.ilsole24ore.com

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews