giovedì, Luglio 29, 2021
Disponibile su Google Play
HomeCulturaTrapianto di trachea su paziente Covid

Trapianto di trachea su paziente Covid

Italia, primo trapianto di trachea su paziente Covid al mondo

In Italia è stato eseguito il primo trapianto di trachea su paziente Covid presso il policlinico Sant’Andrea di Roma.

In Italia è stato eseguito per la prima volta al mondo un trapianto di trachea su paziente Covid. L’intervento è stato eseguito presso il policlinico Sant’Andrea di Roma, lo scorso 3 marzo, ma la conferenza stampa di presentazione è stata svolta il 15 aprile.

Il paziente è un uomo di 50 anni che ha subito un danno all’organo a causa del coronavirus, dall’intubazione e dalle terapie. Aveva passato un mese in terapia intensiva a fine 2020 e aveva riportato danni molto gravi. Per questo motivo i medici lo hanno sottoposto a un trapianto totale di trachea, una volta guarito. Un intervento che è perfettamente riuscito, come raccontato dai medici che lo hanno condotto presso la struttura romana, la prima al mondo a eseguire un’operazione del genere. I medici hanno poi dimesso il paziente il 22 marzo.

Sintomi del Covid dopo la guarigione: un problema per un paziente su 8

Trapianto di trachea su paziente Covid: operazione unica al mondo

Un’èquipe di cinque chirurgi ha trattato chirurgicamente la trachea ormai danneggiata dalla Covid-19 rimuovendola del tutto e poi ricostruendola, tramite la sua sostituzione con un segmento di aorta toracica criopreservata nella Banca dei tessuti di Treviso. Grazie a un cilindro di silicone il segmento di aorta rimane aperto.

Cecilia Menna, chirurga toracica, che ha guidato l’intervento, spiega:

Il paziente ha potuto parlare, respirare e deglutire autonomamente da subito. Una delle criticità maggiori nella sostituzione della trachea, tubo rigido e pervio, è stato il ripristino della sua rigidità: per questo abbiamo provveduto a inserire all’interno dell’aorta impiantata un cilindro di silicone.

In collegamento durante la conferenza stampa anche Giuseppe, l’uomo di 50 anni sottoposto a questo straordinario intervento:

Respiravo male ora sono uscito pure in bici, non ho difficoltà nel parlare e se non sto attento mangio molto di più, mi è cambiata la vita.

Foto di marionbrun da Pixabay

Via | Ansa

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews