giovedì, Giugno 17, 2021
Disponibile su Google Play
HomeCriptovalutaTre ragioni per cui Dogecoin è salito del 123% in 7 giorni

Tre ragioni per cui Dogecoin è salito del 123% in 7 giorni

Questa settimana, il prezzo di Dogecoin (DOGE) è aumentato di oltre il 123%, toccando un nuovo massimo storico di 0,13$ spinto da un forte slancio tecnico.

Grafico a 4 ore di DOGE/USDT (Binance)Grafico a 4 ore di DOGE/USDT (Binance). Fonte: TradingView.com

La meme-crypto compete con LINK di Chainlink per il 10° posto in classifica: entrambe le criptovalute sono vicine a una capitalizzazione di mercato pari a 17 miliardi di dollari.

Sono tre le ragioni principali per cui DOGE ha assistito a un forte rialzo nell’arco degli ultimi sette giorni: i tweet di Elon Musk, la ripresa delle altcoin e il sentiment positivo sulle crypto in generale.

Il sentiment positivo supporta il rally delle altcoin

Durante la scorsa settimana, molte altcoin “OG,” come XRP, Tron (TRX) e Stellar (XLM), hanno visto enormi rally in seguito alla scalata di Bitcoin (BTC) verso un nuovo massimo storico oltre i 64.000$.

XRP, per esempio, ha superato il livello di 1,5$ per la prima volta dopo oltre tre anni, mostrando che i profitti realizzati in Bitcoin e Ether (ETH) potrebbero riversarsi nelle altcoin nel breve termine.

Kelvin Koh, partner presso Spartan Group (uno dei più grandi fondi incentrati sulla DeFi in Asia), ha spiegato che questo trend avviene periodicamente poiché i quant fund approfittano della convergenza tra Bitcoin e le altcoin:

“Il motivo per cui accade periodicamente è che ci sono diversi quant fund che sfruttano la convergenza tra $BTC e una manciata di altcoin liquide. Quando queste altcoin sembrano economiche in relazione a $BTC, investono. Quando sembrano costose, tornano in $BTC. Nessun fondamentale coinvolto quindi non sforzatevi troppo a razionalizzare i movimenti. Questa strategia si è dimostrata efficace nel tempo e ci sono abbastanza manager che la applicano da farla diventare auto-compiente e periodica.”

L’aumento generale dello slancio nel mercato delle altcoin ha svolto un ruolo importante nel sostenere il rialzo di Dogecoin negli ultimi giorni. I trader tecnici hanno espresso un sentiment simile in merito al forte rally delle altcoin di questa settimana:

“Il mercato delle Altcoin si prepara a un calo nel breve termine? È una possibilità, ma i pullback da qui non sarebbero solo uno sviluppo sano in generale, ma anche necessario per molte tra loro che devono confermare breakout su grafici più brevi prima di continuare il rialzo.”

Is the Altcoin market setting itself up for a dip in the short-term?

It’s a possibility

But pull-backs from here would not only be a healthy development for Altcoins

But also a necessary one for many of them to confirm higher timeframe breakouts before further upside#Crypto

— Rekt Capital (@rektcapital) April 12, 2021

Tuttavia, un altro noto trader di criptovalute conosciuto come Loma ha evidenziato che i fondamentali di gran parte delle altcoin non sono cambiati. Quindi, se i trader aprono posizioni in altcoin promettenti basandosi sull’analisi tecnica ma ne ignorano l’aspetto tecnico, c’è un’alta probabilità che si rivelino fallimentari.

Loma ha spiegato:

“Vi ricordo che i fondamentali per gran parte di queste monete fossili sono identici a mesi o persino anni fa. Come trader di altcoin, se hai aperto una posizione basandoti sulla TA ma a un certo punto trascuri la TA a favore della FA, il più delle volte ti ritroverai fregato.”

Continuano i tweet di Elon Musk su DOGE

Oltre allo slancio tecnico delle altcoin, che ha contribuito direttamente al trend rialzista di Dogecoin, giovedì Musk ha ancora una volta twittato su DOGE.

Musk ha scritto “Doge abbaia alla luna”, condividendo un meme che allude a prezzi di DOGE più elevati. Quando una figura pubblica o un influencer molto conosciuto twitta a proposito di una altcoin poco liquida, il suo prezzo può facilmente salire alle stelle. E anche in questo caso non è stato diverso:

Doge Barking at the Moon pic.twitter.com/QFB81D7zOL

— Elon Musk (@elonmusk) April 15, 2021

Nonostante l’affetto di Musk per Dogecoin, Tesla ha investito esclusivamente in Bitcoin, aggiungendo circa 48.000 BTC (attualmente pari a 2,5 miliardi di dollari) al proprio bilancio e accettando BTC direttamente come pagamento per i suoi veicoli elettrici.

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews