venerdì, Giugno 18, 2021
Disponibile su Google Play
HomeCriptovalutaIl tribunale nega la richiesta di documentazione finanziaria da parte della SEC

Il tribunale nega la richiesta di documentazione finanziaria da parte della SEC

Un giudice ha respinto la richiesta della US Securities and Exchange Commission per ottenere anni di registrazioni finanziarie da parte dei dirigenti Ripple

Un giudice ha accettato di respingere la richiesta della SEC per anni di registrazioni finanziarie relative ai dirigenti di Ripple. L’agenzia di regolamentazione è stata bloccata in una battaglia legale con Ripple dopo aver affermato che i dirigenti hanno emesso e venduto titoli non registrati sotto forma di token XRP.

Un documento della corte relativo alla scorsa settimana mostra che è stata respinta  la richiesta da parte dell’agenzia riguardo la regolamentazione dei documenti finanziari, inerenti ad un periodo di otto anni ed appartenenti ai co-fondatori Brad Garlinghouse e Chris Larsen.

Il mese scorso, l’amministratore delegato di Ripple Brad Garlinghouse e il presidente esecutivo Larsen hanno presentato una mozione ai tribunali per respingere la richiesta della SEC, sostenendo che la richiesta costituiva un eccesso del tutto inappropriato.

Secondo Netburn, la richiesta da parte della Commissione di ottenere documenti finanziari non correlati alle transazioni XRP e che i dirigenti hanno accettato di presentare, risultava irrilevante e sproporzionata rispetto al caso esistente.

Lo stesso ha scritto: “La SEC ritirerà le sue richieste di produzione e ricerca dei documenti finanziari personali dei singoli imputati e ritirerà le citazioni dei terzi che lo richiedono”. Il giudice ha aggiunto che se il caso progredisce fino al punto in cui il regolatore da atto delle  prove dimostranti del fatto che Garlinghouse e Larsen hanno mentito sui loro registri delle transazioni XRP, la SEC può a quel punto rinnovare la sua domanda.

Quest’ultimo sviluppo mette la SEC in secondo piano per la seconda volta in due settimane. La scorsa settimana, il tribunale ha approvato la richiesta da parte di Ripple di esaminare le comunicazioni interne della SEC in merito a come l’agenzia ha classificato la criptovaluta come titolo.

Il caso ha inizialmente influenzato il prezzo di XRP, poiché a seguito delle accuse ha perso oltre il 50% del suo valore. La criptovaluta è stata anche rimossa da diversi exchange di criptovalute. Tuttavia, da allora XRP si è ripreso ed è adesso al suo massimo in 3 anni,  restando vicino a $ 2.

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews