giovedì, Luglio 29, 2021
Disponibile su Google Play
HomeMangiareBuste di insalata pronta addio? Tra Covid e prezzi alti prima frenata...

Buste di insalata pronta addio? Tra Covid e prezzi alti prima frenata della IV gamma

Insalata in busta tagliata e lavata, solo da condire, e verdure già pulite, pronte da cuocere. In termini tecnici si tratta dei prodotti della IV gamma dell’ortofrutta. Un segmento in continua espansione fino a prima della pandemia e che invece con il Covid ha subito una battuta d’arresto. È il contraltare del ritorno in cucina avvenuto durante il lockdown: tutti ricorderanno quanto eco ebbe la difficoltà a trovare una bustina di lievito nei supermercati.

A fare il punto sul comparto è un report Ismea secondo cui «nel 2020, gli ortaggi IV gamma in Italia hanno segnato il loro primo cedimento: -4,1% la flessione dei volumi venduti presso la Gdo e ancor più evidente la riduzione della spesa: -5,6% rispetto al 2019 per via di prezzi medi più contenuti».

Loading…

Nei primi due mesi del 2021 le vendite hanno messo a segno un +1,1% in termini di volume rispetto all’analogo periodo del 2020, ma i prezzi medi inferiori hanno lasciato in terreno negativo la spesa, che si è attestata a -1,4%.

Il costo di questi prodotti, sebbene in lieve contrazione (nel 2020 in flessione media del 5%) risulta comunque ancora consistente, basti pensare che sulle insalate la differenza di prezzo tra prodotto in cespo e prodotto in busta è del 329% (2,19 euro contro 7,21 euro al chilo), dato che per le carote sale 345% (1,28 euro contro i 4,39 euro al chilo per il prodotto lavato e tagliato).

Il segmento degli ortaggi pronti al consumo «è passato quindi da “trainante” in positivo per il comparto – nota Ismea – a “trainato”, è infatti l’unico segmento della categoria ortaggi che nel 2020 si è mosso in controtendenza rispetto alla dinamica dell’intero comparto, dato che il valore totale degli acquisti domestici degli altri ortaggi freschi nel 2020 è cresciuto del 10,7%, rispetto al 2019, e il valore delle vendite alla gdo degli ortaggi trasformati è cresciuto dell’8,7%».

[Fonte] RSS Feed da www.dissapore.com www.gustoblog.it www.ilsole24ore.com

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews