giovedì, Luglio 29, 2021
Disponibile su Google Play
HomeMusicaSabrina Ferilli: spese legali e uno stipendio all'operaio licenziato

Sabrina Ferilli: spese legali e uno stipendio all’operaio licenziato

Svegliati Amore Mio è la miniserie di Canale 5, con Sabrina Ferilli, andata in onda dal 24 marzo al 7 aprile, per un totale di tre puntate. La protagonista della miniserie, interpretata dall’attrice romana, è Nanà, madre di una ragazzina di 12 anni che si ammala di leucemia a causa delle polveri sottili emesse dall’acciaieria dove il marito Sergio lavora da vent’anni. Svegliati Amore Mio, miniserie con la quale Simona Izzo e Ricky Tognazzi hanno voluto trattare l’argomento delle conseguenze dell’inquinamento industriale sulla salute, è ispirata ad una vicenda realmente accaduta.

La notizia è di pochi giorni fa: un operaio di nome Riccardo Cristelli ha ricevuto una lettera di licenziamento da parte dell’azienda dove lavorava da più di vent’anni, la ArcelorMittal, per aver condiviso, lo scorso 24 marzo, un post su Facebook con il quale aveva invitato a guardare la fiction con Sabrina Ferilli.

Per l’ArcelorMittal, il post condiviso sui social da Cristelli conteneva affermazioni di carattere lesivo all’immagine dell’azienda.

Il sindacato Usb ha annunciato lo sciopero a oltranza che avrà inizio mercoledì 14 aprile, definendo il licenziamento “un gravissimo attacco alla democrazia e in particolare alla libertà di espressione e opinione”.

Sabrina Ferilli ha telefonato all’operaio licenziato, decidendo di sostenerlo nelle spese legali (Cristelli farà ricorso contro il licenziamento) e offrendogli il pagamento di uno stipendio.

Di seguito, trovate le dichiarazioni di Franco Rizzo, coordinatore provinciale del sindacato Usb di Taranto, rilasciate a LaPresse:

Ringraziamo Sabrina Ferilli per la sensibilità e la solidarietà dimostrate in queste ultime ore: l’attrice ha telefonato a Riccardo Cristello dopo aver appreso che il lavoratore dello stabilimento siderurgico di Taranto era stato licenziato. A Sabrina Ferilli va il ringraziamento, mio e di tutto il sindacato che rappresento, per aver offerto al lavoratore la propria immediata disponibilità a sostenere le spese legali, oltre al pagamento di uno stipendio.

Il sindacato Usb di Taranto ha reso noto che anche Michele Riondino, attivo a Taranto con il Comitato dei Cittadini e Lavoratori Liberi e Pensanti e organizzatore dell’Uno Maggio Taranto Libero e Pensante, si è offerto di pagare le spese legali.

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews