giovedì, Luglio 29, 2021
Disponibile su Google Play
HomeNotizieBorse oggi 12 aprile: listini deboli, i mercati puntano al ribasso

Borse oggi 12 aprile: listini deboli, i mercati puntano al ribasso

MILANO – Seduta debole per i mercati alla riapertura settimanale. Milano è tra le migliori e riesce ad archiviare la seduta con un guadagno dello 0,11%. Londra cede lo 0,4%, Parigi sale dello 0,05% e Francoforte dello 0,08%. A Piazza Affari la protagonista di giornata è Diasorin, che guadagna oltre nove punti dopo la maxi acquisizione negli Usa da 1,8 miliardi di dollari. Sprint a Parigi per Veolia e Suez, dopo l’accordo sulla fusione raggiunto tra i due colossi.

Anche Wall Street – reduce da tre settimane consecutive di bilancio positivo – è in flessione, con il Dow Jones che alla chiusura degli scambi europei cede lo 0,15% e il Nasdaq in calo frazionale.

Gli investitori, che guardano sempre al fronte pandemico per valutare la forza della ripresa, si avvicinano anche a una fase cruciale di pubblicazione deci conti economici finanziari del primo trimestre dell’anno. I trader hanno poi registrato le parole domenicali di Jerome Powell: il numero uno della Fed ha avvertito che il virus è ancora un rischio per l’economia: non bisogna riaprire troppo in fretta e comunque la Federal Reserve sosterrà l’economia fino alla completa ripresa.

In mattinata, le Borse asiatiche hanno terminato gli scambi in calo. Tokyo ha perso lo 0,77%, Hong Kong lo 0,98%, Shanghai l’1,09%. Nonostante la maximulta dell’Antitrust cinese, il titolo di Alibaba è balzato del 7%: il mercato festeggia l’imposizione come una rottura dell’impasse che si era creato tra regolatori e gruppo tecnologico di Jack Ma.

Sul fronte valutario, l’euro chiude in lieve rialo a 1,191 dollari. Il rendimento dei Treasury americani si è alzato dopo i dati superiori alle aspettative sui prezzi alla produzione, che sono tornati a mettere sul tavolo la possibilità di una inflazione accelerata. Sul punto dei prezzi, sempre Powell ha ribadito: “La Federal Reserve è d’accordo che l’inflazione degli Stati Uniti superi in modo moderato la soglia del 2% per un po’ di tempo, ma non vuole che il superamento sia significativo, riportando l’economia Usa ai ‘brutti e vecchi giorni dell’inflazione'”. In evidenza il Bitcoin, che supera quota 61 mila dollari e si porta nei pressi dei massimi storici in vista della quotazione di Coinbase del prossimo 14 aprile. Lo spread tra Btp e Bund è stabile intorno a 103 punti base.

I prezzi del petrolio si portano in rialzo negli Usa, sulle speranze che con la stagione stiva salga la domanda di carburante negli Stati Uniti: sulla piazza americana le quotazioni avanzano dell’1,11% a 59,99 dollari al barile.

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews