martedì, Giugno 15, 2021
Disponibile su Google Play
HomeGiochiruote bollenti nel nuovo gioco Milestone

ruote bollenti nel nuovo gioco Milestone

L’ annuncio di Hot Wheels Unleashed, prossimo progetto del team nostrano Milestone (a proposito, qui trovate la nostra recensione di Monster Energy Supercross 4) è arrivato in maniera sorprendente e inattesa a inizio anno, come il proverbiale fulmine a ciel sereno. Nessuno infatti si sarebbe atteso dallo studio meneghino, in attività dal 1996 e ormai sempre più focalizzato su produzioni improntate a un approccio simulativo, una deriva sfacciatamente arcade come quella per forza di cose richiesta da una licenza come Hot Wheels.

Impensabile in effetti presentare un videogioco basato sui colorati e giocattolosi bolidi in miniatura a marchio Mattel – una linea che esiste addirittura dal 1968, e che ha accompagnato almeno tre generazioni di appassionati – senza abbracciare in maniera convinta un approccio a base di sportellate, giri della morte e salti molto oltre le leggi della fisica. Insomma, il classico bagaglio di follia e chiassosa spettacolarità che da sempre è sinonimo delle inconfondibili piste arancioni, con il loro track design arzigogolato all’inverosimile pensato per lasciare a bocca aperta bambini di tutte le età.

Puro divertimento arcade

Se il primo, intrigante trailer in computer grafica era servito a dare un’idea globale della direzione del progetto, il video di gameplay tratto da una versione pre-alpha mostrato nelle ultime ore riesce a trasmettere alla grande le sensazioni che potremo vivere a partire dal prossimo 30 settembre, quando Hot Wheels Unleashed debutterà su piattaforme PlayStation, piattaforme Xbox, Nintendo Switch e PC.

Il titolo, sviluppato con l’Unreal Engine 4, promette di essere un racing game immediato, frenetico e gioiosamente capace di non prendersi troppo sul serio. Un gioco che punta sulla spettacolarità dell’insieme – a cominciare da un’illuminazione che enfatizza le superfici e da un buon colpo d’occhio generale – senza tuttavia mai dimenticare l’intrinseca natura dei veicoli americani, che per quanto cerchino di spingere a tavoletta con l’estetica sono e rimangono compiaciutamente dei giocattoli.

Esattamente come accade per la controparte reale, l’impressione è dunque quella di guidare delle schegge impazzite, lanciate a tutto gas su percorsi sinuosamente sopra le righe, che tra un ragno gigante di plastica e un drago sputafuoco rimarcano a più riprese l’anima spericolata ma anche “casalinga” dell’insieme (con tanto di oggetti come pneumatici, bombolette e scale a bordo pista). Il tutto fra micidiali derapate, brucianti accelerazioni grazie ai turbo sparsi qua e là sui tracciati e coreografici salti in aria – perché da che mondo è mondo le Hot Wheels non devono rimanere sempre saldamente ancorate a terra, anzi.

Una sgommata per ritornare bambini

Aspettando di poter toccare con mano Hot Wheels Unleashed, dal trailer il modello di guida sembrerebbe essere quello giusto: scattante, brioso e reattivo, nonché particolarmente predisposto a sgommate interminabili. In una parola, quel tiro 100% arcade che troppo raramente vediamo oggigiorno. A mancare è però una certa sensazione di velocità di fondo, perché anche nelle fasi più concitate non si colgono appieno il brivido della velocità e quel gusto per l’adrenalina che le Hot Wheels istintivamente richiamano, già a partire dal loro fiammeggiante logo.

Si tratta ad ogni modo di una pura e semplice impressione preliminare, che andrà verificata nei mesi a venire anche tenendo conto del fatto che, come dichiarato da Milestone, ciascuna macchinina avrà non soltanto un look ma anche delle caratteristiche profondamente differenti. Già, a proposito dei bolidi al nostro controllo: aspettatevi livelli di rarità diversi e soprattutto un editor per customizzare le livree, in un trionfo di stile e velocità pensato per scatenare il fanciullo che è in noi.

Non che la componente di personalizzazione di Hot Wheels Unleashed si esaurisca coi mezzi: al contrario, a fare la parte del leone sarà in questo senso l’editor dedicato alle piste, che permetterà di dare libero sfogo alla fantasia attraverso tracciati mozzafiato. Lo studio milanese deve ancora sbottonarsi a dovere nello specifico, eppure possiamo aspettarci pezzi di percorso da combinare tra loro – in un doveroso tripudio di rampe, chicane e giri della morte – ma anche elementi ambientali a seconda della location.

A oggi è stato svelato solo e soltanto un vecchio garage in rovina, che tra parti di auto smantellate e luci al neon promette atmosfere da sfide underground in notturna, ma chissà quali altre follie ci riserverà un marchio noto per il suo stile sopra le righe che include dinosauri, squali giganti, robot impazziti e tutto il resto degli ingredienti dei migliori (o peggior) film d’azione hollywoodiani.

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews