lunedì, Luglio 26, 2021
Disponibile su Google Play
HomeCriptovalutaI miner stanno accumulando Bitcoin, svelano i dati di Glassnode

I miner stanno accumulando Bitcoin, svelano i dati di Glassnode

I miner di Bitcoin (BTC) stanno conservando le loro monete in attesa di prezzi più alti: i trasferimenti diretti dai miner agli exchange sono crollati di quasi il 40% da metà marzo.

I dati della risorsa di analisi on-chain Glassnode mostrano che i saldi in BTC dei miner sono in aumento da fine marzo, in seguito a deflussi significativi nel mese di gennaio e una vendita sempre più ridotta a febbraio e marzo.

Rafael Schultze-Kraft, chief technology officer di Glassnode, ha segnalato che diversi parametri puntano al recente accumulo da parte dei miner, tra cui i flussi dagli indirizzi dei miner, l’offerta di BTC non spesi e il cambiamento netto delle posizioni dei miner.

I dati di Glassnode mostrano che l’offerta non spesa, ovvero i BTC che non sono mai stati trasferiti dall’indirizzo ricevente originale (quello del miner), ha iniziato ad aumentare dopo aver registrato un drastico calo a gennaio, quando 15.000 monete inattive sono state spostate per la prima volta.

Offerta non spesa di BTCOfferta non spesa di BTC. Fonte: Glassnode

Da febbraio, circa 5.000 BTC di nuova emissione sono stati aggiunti all’offerta non spesa, portando il totale a 1,765 milioni di Bitcoin.

Nelle ultime settimane, anche i trasferimenti diretti dai wallet dei miner agli exchange sono diminuiti sostanzialmente. La media mobile a 30 giorni è scesa da quasi 450 BTC di metà marzo ai 275 BTC di oggi.

Trasferimenti di BTC da wallet di miner a exchange, media mobile a 30 giorniTrasferimenti di BTC da wallet di miner a exchange, media mobile a 30 giorni. Fonte: Glassnode

Schultze-Kraft ha commentato che il mining di Bitcoin sta mostrando “fondamentali solidi,” sottolineando martedì un nuovo massimo storico per l’hash rate giornaliero a 179 exahash al secondo e un nuovo record per la difficoltà di mining di Bitcoin.

Inoltre, ha condiviso dati che mostrano una crescita del 300% in circa un anno per i guadagni dei miner, toccando nuovi massimi storici oltre i 50 milioni di dollari e raggiungendo una media mobile a sette giorni di quasi 60 milioni di dollari.

“I miner hanno pochi o nessun incentivo per incassare al momento,” ha concluso, aggiungendo che “la vendita o la capitolazione non sono in vista.”

L’apparente prosperità dei miner di Bitcoin è evidente nelle performance delle azioni di società di mining nordamericane quotate in borsa. Un’analisi pubblicata di recente ha rivelato che le azioni delle quattro più grandi società di mining di Bitcoin quotate in borsa sono aumentate del 5.000% in 12 mesi. Nello stesso periodo, il prezzo spot di BTC ha registrato una crescita del 900%.

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews