giovedì, Luglio 29, 2021
Disponibile su Google Play
HomeMangiareRistoratori e ambulanti scendono in piazza: scontri a Montecitorio

Ristoratori e ambulanti scendono in piazza: scontri a Montecitorio

Giornata tesa a Montecitorio, dove ci sono stati scontri tra la polizia e i manifestanti che hanno partecipato alle proteste portate avanti da ristoratori, ambulanti e commercianti.

In tutta Italia ci sono state manifestazioni di piazza contro la gestione della pandemia, ma la situazione sembra essere stata decisamente più difficile a Roma, dove inizialmente alcuni manifestanti si sono incatenati per protesta e dove poi, come documentano anche i video postati sulle pagine social del gruppo “Io Apro”, ci sono poi stati alcuni tafferugli con lancio di fumogeni e bottiglie.

La richiesta dei manifestanti (qualche centinaio, dicono le cronache, e molti senza mascherina) era quella di riaprire le attività ferme a intermittenza ormai da un anno, senza limiti di orari. “Noi non neghiamo la malattia”, spiegano i portavoce di Io Apro, “ma un conto è una malattia curabile, un altro è chiudere le attività commerciali e reprimere le libertà costituzionalmente garantite alle persone”. “Non esiste nessuna emergenza in Italia”, prosegue il portavoce intervistato dall’Ansa, esiste una falsa narrativa portata avanti dai politici e diffusa dai media”.

Nelle piazze sono scesi anche gruppi con le bandiere blu di Italexit, il movimento del senatore ex M5S Gianluigi Paragone, e a Roma c’è anche stato spazio per un momento di folklore (seppure dal messaggio inquietante), con un manifestante vestito come Jake Angeli, lo “sciamano” di Capitol Hill, protagonista del triste e preoccupante assalto dello scorso gennaio negli Stati Uniti.

Alcuni manifestanti sono stati fermati e identificati dalle forze dell’ordine. Anche a Milano alcuni manifestanti si sono radunati nella piazza di fronte alla Stazione Centrale e vicino al palazzo che ospita il Consiglio regionale della Lombardia, chiedendo di poter tornare a lavorare e bloccando il traffico cittadino.

In Campania la manifestazione di ambulanti e ristoratori ha bloccato addirittura un tratto dell’autostrada  A1 Roma-Napoli nella zona di Caserta, causando code e rallentamenti. Si registrano manifestazioni simili, anche se con una partecipazione e un’eco minore, anche in Piemonte, Toscana e Liguria.

[Fonte: Ansa]

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews