mercoledì, Agosto 4, 2021
Disponibile su Google Play
HomeCriptovalutaIl governo sudcoreano riscuote 10,5 milioni di dollari vendendo BTC confiscati 4...

Il governo sudcoreano riscuote 10,5 milioni di dollari vendendo BTC confiscati 4 anni fa

Le forze dell’ordine sudcoreane hanno finalmente venduto un bottino in Bitcoin (BTC) confiscato a un criminale nel 2017: oggi vale 10,5 milioni di dollari in più rispetto al momento dell’arresto. Il denaro è stato depositato nelle casse della tesoreria nazionale del paese.

Secondo report rilasciati dal Suwon District Prosecutors Office, questa è la prima volta che le autorità vendono Bitcoin confiscati da criminali, nonché la prima volta che le monete in questione vengono spostate dopo essere state depositate in cold storage nel 2017.

Equivalenti a 238.000$ al momento della confisca, le monete sono state vendute recentemente per una somma pari a 10,8 milioni di dollari: un aumento del 4.400% in quattro anni. In base a questa crescita percentuale, è possibile supporre che durante l’arresto Bitcoin fosse valutato a circa 1.300$, quindi intorno ad aprile 2017.

Senza nessuna legge o normativa specifica per le criptovalute in vigore in quel periodo, le autorità hanno lasciato le monete in cold storage. A fine marzo, il governo sudcoreano ha per la prima volta adottato nuove leggi specifiche sulle crypto, facendo più pressione agli exchange e ai fornitori di servizi dedicati ad asset virtuali per usare account con nomi reali e segnalare le proprie attività alla Financial Intelligence Unit sudcoreana. Stando ai report, i procuratori hanno venduto le monete il 25 marzo, non appena le leggi sono entrate in vigore.

La determinazione della Corea del Sud a regolare il settore crypto deriva da rivelazioni relative all’uso delle criptovalute da parte degli evasori fiscali, e da preoccupazioni persistenti in merito al riciclaggio di denaro. A gennaio 2022, verranno introdotte nuove normative che impongono un’imposta del 20% sulle plusvalenze per i profitti generati attraverso il trading di criptovalute.

Il National Tax Service sudcoreano ha affermato che nell’ultimo anno il numero di investitori in criptovalute è aumentato del 25%, risultando in una crescita dell’800% per il volume di trading complessivo.

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews