giovedì, Luglio 29, 2021
Disponibile su Google Play
HomeGossipun podcast per raccontare le vittime (ordinarie) della mafia

un podcast per raccontare le vittime (ordinarie) della mafia

Il sottotitolo di Armisanti, che su Audible ha debuttato lo scorso lunedì, fa riferimento a «Vite mafiose e morti ordinarie», cercando di restituire una prospettiva inedita: qualcosa che, al di fuori dei circuiti più noti, possa raccontare quale impatto la criminalità organizzate abbia sull’esistenza di chi ne è estraneo. Il podcast, risultante di un lavoro d’inchiesta cui Gaetano Pecoraro ha dedicato anni, è articolato in nove puntate. Quattro, però, sono le storie che porta con sé, vite falciate da una furia che avrebbero essere loro estranea.

Attilio Manca, Graziella Campagna, Nicola Consales e Nino Agostino sono morti per aver incrociato la strada di cinque boss di Cosa Nostra: Bernardo Provenzano, Tommaso Buscetta, Gerlando Alberti jr, Matteo Messina Denaro e Antonino Madonia. Le ragioni che hanno portato gli illustri sconosciuti sul cammino dei boss sono diverse, casuali a tratti. Il lavoro, per Nino Agostino e Attilio Manca. La curiosità, per Graziella Campagna, appena diciassettenne quando è stata torturata e uccisa. L’amore, per Nicola Consales.

Le vittime ordinarie della violenza mafiosa, nel podcast di Pecoraro, hanno poco a che spartire con le tante che la serialità televisiva ha ricordato e raccontato. Ed è in questo, nel loro essere pesci piccoli e inconsapevoli in un mare di squali, che sta la forza di Armisanti, «anime sante» in siciliano. Il podcast, che ben si presta a ricostruire i depistaggi, la collusione di palazzo, i vuoti di giustizia del sistema Italia, sa guardare alla criminalità organizzata da un punto di vista particolare e personale. Sono storie all’apparenza poco importanti, che in sé racchiudono invece un valore tristemente universale, ad essere uniche protagoniste del racconto: veloce, ritmato, moderno.

LEGGI ANCHE

Le donne che raccontano le vittime della mafia, per non perdere la memoria

LEGGI ANCHE

Fiammetta Borsellino: «Il futuro passa da qui»

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews