sabato, Luglio 24, 2021
Disponibile su Google Play
HomeCriptovalutaUn aumento del 77% delle gas fee accompagna il ritorno di Ethereum...

Un aumento del 77% delle gas fee accompagna il ritorno di Ethereum ai massimi storici

Il 2 aprile, Ether (ETH), la seconda più grande criptovaluta per capitalizzazione di mercato, è tornata ai suoi massimi storici quando il prezzo spot di ETH ha superato i 2.000$.

Nel frattempo, il minaccioso spettro delle pesanti gas fee di Ethereum si è manifestato ancora una volta. Negli ultimi giorni, il costo di utilizzo della blockchain è aumentato del 77%, in linea con un rialzo del 31% tracciato dal prezzo di ETH.

Ether ha registrato candele verdi per otto degli ultimi nove giorni, mentre il prezzo dell’altcoin cresceva da un recente minimo di 1.530$ toccato il 26 marzo fino ai 2.012$ raggiunti al momento della pubblicazione.

Nello stesso arco di tempo, i costi di transazione sono aumentati di circa il 77%. Stando ai dati di Bitinfocharts.com, la commissione media su Ethereum è passata da 12,96$ a 22,97$.

Spesso le cifre relative alle gas fee offrono un quadro poco accurato delle commissioni pagate più frequentemente on-chain, a causa di anomalie ad alto valore. Nell’ultima settimana anche il costo di transazione mediano, che indica con maggiore chiarezza le commissioni pagate più spesso, è aumentato del 91%: da 6,66$ a 12,74$.

Molti concordano col fatto che nel mondo online, dove gran parte delle transazioni sono di pochi dollari, le attuali commissioni delle blockchain più popolari come Ethereum e Bitcoin risultano decisamente troppo elevate.

In quest’ottica, gli sviluppatori hanno presentato EIP-1559, una proposta di miglioramento per Ethereum che rivoluzionerà il modo in cui le commissioni vengono calcolate sulla blockchain. Con l’implementazione dell’aggiornamento, prevista per a luglio, i costi di transazione saranno regolati algoritmicamente in modo dinamico. Inoltre, introdurrà un aspetto deflazionistico nelle tokenomics di Ethereum: una porzione delle commissioni sarà distrutta dopo ogni transazione.

Nel più lungo termine, Ethereum assisterà a una transizione verso un algoritmo di consenso proof-of-stake, abbandonando completamente l’attuale sistema proof-of-work. Nelle blockchain PoS, i possessori di token possono partecipare allo staking per proteggere il network in cambio di un reddito passivo, invece del meccanismo attuale in cui i miner contribuiscono potenza di calcolo in cerca di block reward. Il nuovo algoritmo di consenso è in fase di sviluppo all’interno dell’aggiornamento Eth 2.0 in corso.

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews