giovedì, Agosto 5, 2021
Disponibile su Google Play
HomeGossipLunedì dell'Angelo, come ha fatto a diventare Pasquetta

Lunedì dell’Angelo, come ha fatto a diventare Pasquetta

Ufficialmente si chiama Lunedì dell’Angelo. Quest’anno cade il 5 aprile e per tutti è Pasquetta. È il giorno che segue la Pasqua ed è festivo. La tradizione lo vuole giorno di gite fuori porta, che nel 2021 come l’anno scorso, non si possono fare. L’Italia è tutta in zona rossa anche a Pasquetta e alcune regioni hanno anche chiuso l’accesso alle seconde case. Non sono possibili scampagnate e feste, ma è possibile andare, una volta al giorno a casa di amici parenti: solo due adulti dello stesso nucleo familiare più minori e disabili.

È consentito partecipare a celebrazione religiose, anche se per la Chiesa il Lunedì dell’Angelo non è festa di precetto, non è cioè obbligatorio andare a messa.

PERCHÉ SI CHIAMA PASQUETTA?
Pasquetta evidentemente è un diminutivo-vezzeggiativo di Pasqua entrato nell’uso popolare per indicare la giornata festiva che segue la Pasqua.

LUNEDÌ DELL’ANGELO
Il nome corretto di questa giornata festiva, il lunedì dopo Pasqua, è Lunedì dell’Angelo. In questo giorno si ricorda l’angelo che apparve alle donne arrivate al sepolcro, ormai vuoto, di Cristo. È questo angelo che annuncia la risurrezione e dice alle donne di avvertire gli Apostoli.

VANGELO
Racconta il Vangelo che tre donne andarono al sepolcro per cospargere il corpo di Gesù con olii aromatici. Trovarono il grande masso che chiudeva l’accesso alla tomba spostato. Secondo quanto scrive l’evangelista Marco (16, 1-7) un angelo disse loro: «Non abbiate paura, voi! So che cercate Gesù il crocifisso. Non è qui! È risorto come aveva detto; venite a vedere il luogo dove era deposto».

PERCHÉ DI LUNEDÌ
Nei Vangeli si parla di giorno dopo la Pasqua e forse per questo è tradizionalmente festeggiato di lunedì, anche se in realtà gli evangelisti parlavano della Pasqua Ebraica che non cadeva la domenica, ma il giorno prima. Le donne incontrarono l’angelo al sepolcro di domenica.

LA GITA FUORI PORTA
Anche la tradizione della gita fuori porta potrebbe venire dal Vangelo. L’evangelista Luca (24, 30-31) racconta una delle prime apparizioni di Gesù risorto: si mostrò ai discepoli in viaggio a Emmaus, poco fuori Gerusalemme. Non più in città, ma fuori dalle porte.

FESTA CIVILE
La festività è stata istituita in Italia nel dopoguerra per prolungare le ferie pasquali. È festivo in quasi tutta l’Europa, in Canada e in Australia.

LEGGI ANCHE

Menù di Pasqua per i bambini: 5 idee semplici e buonissime

LEGGI ANCHE

Come si prepara la torta pasqualina: le ricetta passo passo

LEGGI ANCHE

I riti della pastiera napoletana: storia e leggende del dolce più amato di Pasqua

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews