sabato, Luglio 24, 2021
Disponibile su Google Play
HomeMisteroBibbia del diavolo: il manoscritto più grande del mondo

Bibbia del diavolo: il manoscritto più grande del mondo

Il Codex Gigas, noto anche come Bibbia del diavolo, è il manoscritto più grande e forse il più strano che conosciamo. Misura 3 piedi (1 metro) di lunghezza e bastano due persone per sollevarlo. Per realizzarlo sono state necessarie più di 160 pelli di animali.

La leggenda vuole che il Codex Gigas sia stato creato sulla base di un patto con il “diavolo” ed è per questo che è stato chiamato la Bibbia del diavolo. Si dice che sia stato scritto nel corso di una sola notte da un monaco condannato a morte.

Mi piace anomalien.com su Facebook

Per rimanere in contatto e ricevere le nostre ultime notizie

Il dilettarsi del monaco nelle arti demoniache gli valse la condanna di essere murato vivo. La notte prima dell’esecuzione, il monaco ha stretto un patto con il diavolo in persona. In cambio della sua anima, il diavolo ha accettato di aiutare il monaco a finire la sua opera magnum.

Numerose storie circondano il codice, tutte incentrate sull’idea che abbia portato disastro e miseria a chiunque lo possedesse. Tuttavia, si sospetta che queste leggende siano state propagate religiosamente.

Scritto in latino nel XIII secolo, le origini del codice gigante sono ancora sconosciute. Contiene una traduzione latina completa della Bibbia, insieme ad altri cinque testi.

Tra questi c’è una versione delle Antichità degli ebrei di Flavio Giuseppe, opere mediche appartenenti a Ippocrate e Isidoro dell’Enciclopedia Etymologiae di Siviglia.

Il codice contiene anche una raccolta di testi e annotazioni più piccoli e sono questi testi che si sono dimostrati piuttosto interessanti.

Includono note sulla pratica dell’esorcismo, formule magiche e incantesimi. Il manoscritto contiene anche un’immagine della Città Celeste e dei Cancelli Perlati proprio accanto a un’illustrazione dettagliata a piena pagina del Diavolo.

È molto probabile che questa illustrazione abbia dato origine alle leggende intorno al manoscritto.

Secondo gli esperti, una sola persona impiegherebbe 5 anni di lavoro continuo per completare il manoscritto e questo non include le illustrazioni.

In termini realistici, ciò equivale a circa 30 anni di lavoro dedicato. La scrittura stessa sembra essere stata fatta da una sola persona, secondo i grafologi.

Ha anche mantenuto la sua coerenza durante l’intera opera e questo ha probabilmente contribuito alle leggende intorno al codice e alla sua presunta creazione in un solo giorno.

La Bibbia del diavolo è attualmente in mostra presso la Biblioteca nazionale di Stoccolma e può essere vista da chiunque sia interessato.

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews