giovedì, Luglio 29, 2021
Disponibile su Google Play
HomeMangiareL’Aglione della Valdichiana verso la Dop (a prova di bacio)

L’Aglione della Valdichiana verso la Dop (a prova di bacio)

Ha un nome che si fa ricordare, una dimensione che si fa notare (arriva a 800 grammi di peso), un profumo delicato e un sapore gentile. E inoltre, miracolosamente, lascia l’alito pulito, tanto che gli inglesi lo chiamano kissing garlic (e un’azienda ne ha fatto un brand). Ma è un prodotto 100% italiano, anzi 100% toscano: infatti dal 2016 l’Aglione della Valdichiana è stato iscritto nell’elenco toscano dei Prodotti Agroalimentari Tradizionali.

Ma ora questo non basta più. Il successoanche al di fuori della regione dov’è nato e i tentativi di introdurlo in altre parti d’Italia (come nel parmense, dove si punta ad arrivare a 10 quintali annui), hanno spinto ad avanzare la richiesta della Dop per tutelare in tutta Europa l’autentico Aglione della Valdichiana.

Loading…

«L’interesse viene prima di tutto da noi coltivatori – spiega Monica Bettollini, produttrice storica e segretaria dell’associazione che sta seguendo il progetto – perché vediamo nell’aglione una prospettiva per l’economia del nostro territorio, non solo per quanto riguarda la produzione agricola ma anche per il turismo». Registrata all’anagrafe nazionale dell’agrobiodiversità, questa specie autoctona è stata salvata dall’estinzione e ora è pronta a crescere. Ma anche anche a dotarsi di un QR-code che ne garantirà la provenienza grazie al fingerprint che lo legherà ai suoli da cui arriva, valorizzandone l’unicità e la tipicità.

È, dunque, una riscoperta e valorizzazione a tutto tondo quella in atto sull’aglione, coltivazione che risale al tempo degli Etruschi, sopravvissuta nei secoli ma via via declinata e confinata in ambito familiare o tra gli hobbisti. Perlomeno sino a una decina di anni fa, quando attorno a questo maxi-porro (infatti, a dispetto del nome non appartiene alla famiglia dell’aglio) si è risvegliato l’interesse.

«Dopo la registrazione tra i prodotti tradizionali toscani si è riusciti a creare un modello di sviluppo – racconta Stefano Biagiotti, docente dell’Università Pegaso e referente scientifico dei progetti sull’Aglione –. Le università di Pisa e di Siena hanno condotto le ricerche in ambio botanico e agronomico con l’obiettivo di caratterizzarlo in modo più approfondito anche nel suo rapporto con il territorio».
Informazioni necessarie per sostanziare la richiesta della Dop, che dovrebbe concretizzarsi entro un paio di anni e che è stata ufficialmente appoggiata da due Regioni, Toscana e Umbria. Infatti l’areale produttivo si stende in 21 Comuni da Siena e Arezzo fino a Perugia e Terni, e oggi conta su una trentina di ettari. Ma gli obiettivi sono ambiziosi perché, contando sulla crescita della domanda, com’è accaduto finora, si punta a coinvolgere maggiormente la Gdo per espanderne la commercializzazione e garantire un buon reddito alla filiera

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews