lunedì, Luglio 26, 2021
Disponibile su Google Play
HomeViaggiRegioni alpine al Governo: "Certezze su riapertura impianti e ristori: l'economia delle...

Regioni alpine al Governo: “Certezze su riapertura impianti e ristori: l’economia delle valli è in ginocchio”

 “Più tempo passa, più la data di apertura del 7 gennaio scritta nel dpcm si trasforma in una colossale presa in giro. La montagna ha bisogno di tempi adeguati per potersi organizzare, non si può pensare di continuare a illudere imprese e lavoratori quando lo stesso cts e diversi esponenti politici hanno già ribadito più volte la volontà di non aprire gli impianti il 7 gennaio. Per questo motivo chiediamo con forza al governo Conte una data di apertura certa: il ministro al Turismo Dario Franceschini dia un segnale di attenzione nei confronti della montagna e del turismo invernale, l’economia di molte valli è in ginocchio”.

Così affermano, in una nota congiunta, Martina Cambiaghi, assessore allo Sport della regione Lombardia, Sergio Bini, assessore al Turismo della regione autonoma Friuli Venezia Giulia; Federico Caner, assessore al Turismo della regione Veneto; Fabrizio Ricca, assessore allo Sport della regione Piemonte; Luigi Giovanni Bertschy, vicepresidente della regione autonoma Valle d’Aosta; Daniel Alfreider, vicepresidente della provincia autonoma di Bolzano e Roberto Failoni, assessore al turismo della provincia autonoma di Trento.

A più di un mese dall’approvazione delle linee guida per l’apertura degli impianti sciistici in conferenza delle regioni e delle province autonome, e con la neve mai tanto copiosa nelle ultime stagioni ad aggravare il senso di beffa, i rappresentanti delle regioni alpine prendono atto della pubblicazione delle osservazioni del comitato tecnico scientifico, “tra le quali si richiede una differenziazione delle regole della capienza tra zone gialle e arancioni. Ora, grazie a questi suggerimenti di modifica del cts e non di certo una bocciatura come molti quotidiani hanno voluto far intendere – si legge nel testo – si potrà arrivare all’approvazione definitiva del documento”. Dopodichè, “come regioni e province autonome siamo già al lavoro per portare in approvazione al più presto il protocollo rivisto”, affermano gli amministratori locali, “auspicando, almeno questa volta, un velocissimo responso da parte del cts. A quel punto- aggiungono- si saprà come aprire, ma non è sufficiente, serve anche una data di apertura”.

I rappresentanti regionali fanno sapere di aver chiesto allo stato che i ristori per tutte le imprese colpite dalle limitazioni “siano adeguati e calcolati in percentuale sul fatturato dello stesso periodo dell’anno scorso, di certo non ancora su aprile”, ma “anche qui- rimarcano- nessuna risposta”.

Insomma, “in questo momento drammatico e di assoluta incertezza- chiosano i rappresentanti dei territori alpini- il mondo della montagna, con i suoi lavoratori e le sue imprese, chiedono attenzione e certezze”.

(Nim/ dire)

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews