martedì, Aprile 13, 2021
Disponibile su Google Play
HomeSportStrava chiude round da 110 milioni di dollari, valutazione a 1,2 miliardi

Strava chiude round da 110 milioni di dollari, valutazione a 1,2 miliardi

Tutti gli appassionati di sport la conoscono, buona parte la usa. Stiamo parlando dell’app di tracciamento sportivo Strava, il social verticale usato da più di 70 milioni di runner e ciclisti e attivo in più di 135 paesi nel mondo.

Fondata nel 2009 da Mark Gainey e Michael Horvath, dopo aver registrato un aumento costante dell’utenza per tutto il 2020 – con una crescita di più di due milioni di utenti al mese -, ha chiuso un finanziamento da 110 milioni di dollari attraverso un round di serie F guidato da Tcv e Sequoia, due delle più influenti società di venture capital della Silicon Valley, a una valutazione di 1,2 miliardi di dollari.

Loading…

Strava, attivabile su smartphone e adesso anche su smartwatch, si descrive come «l’app numero uno per chi corre o pedala», consente agli utenti di registrare, analizzare, condividere e confrontare le proprie attività sportive. L’intuizione è stata quella di aver creato le classifiche dei segmenti (tratti di strada registrati su Strava per i quali esiste una classifica), i Pr (ovvero personal record su un dato segmento) e i Kom e i Qom (King/Queen of Mountain, cioè il miglior tempo assoluto su un dato segmento), termini che oggi sono di uso comune per milioni di sportivi in tutto il mondo.

Strava, in pratica, offre una serie di dati standard sulle attività praticate (distanza, media, calorie), ma soprattutto offre la possibilità di paragonare quell’attività a tutte quelle simili fatte in passato, anche da altri utenti, follower e non. Si può vedere se si è stati più veloci di altri utenti e se il tempo fatto su un certo “segmento” di percorso è stato il più veloce del giorno, dell’anno o di sempre, tra tutti gli “atleti o solo tra quelli di certe categorie (di sesso, di peso o di età).

Su Strava è anche possibile iscriversi a Club (gruppi di utenti), seguire e farsi seguire come su ogni altro social network e iscriversi a delle sfide da provare a completare in cambio di “Trofei”, cioè dei riconoscimenti sulla propria bacheca. Per molti sportivi Strava è diventata un’ossessione creata da una serie di funzionalità uniche ad alto tasse di engagement.

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews