Ci mancavano i ladri frustrati perché non trovano soldi da rubare: a Livorno il titolare di un ristorante si è ritrovato il condizionatore sfasciato, per colpa di un ladro che non ha trovato nulla da portar via e si è sfogato così.

Non si sa ancora se si sia trattato davvero di un gesto di stizza oppure il ladro volesse provare a rubare il televisore e, non riuscendoci, se la sia presa così col condizionatore. In ogni caso Michelangelo Rongo, il titolare dell’Aragosta, nella zona del Porto Mediceo di Livorno, si è trovato sotto sopra il suo locale due giorni fa.

Il furto è avvenuto nel pomeriggio e Rongo non si capacita di come il ladro sia riuscito a entrare in pieno giorno. «Voleva i soldi – racconta lil titolare – ma gli è andata male, perché io dentro non ne tengo affatto. Ha cercato di scollegare la tv, ma non c’è riuscito, e per farlo ha pure danneggiato il condizionatore. Non ne possiamo più, in questa zona ci vorrebbero più controlli».

Il locale, tra l’altro, era già stato “frequentato” dai ladri a Gennaio: «ma nel corso degli anni – chiarisce Rongo – saranno stati in tutto quattro o cinque. È la prima volta, però, che i ladri tentato di rubare in pausa pranzo. La zona era già stata presa di mira nei giorni scorsi dai malviventi, con atti vandalici e furti alla paninoteca, ma davvero non riesco a capacitarmi di come abbiano fatto a colpire in un orario del genere».

[ Fonte: Il Tirreno ]