sabato, Maggio 15, 2021
Disponibile su Google Play
HomeScienzaOrigine del SARS-CoV-2: pressioni sull'OMS

Origine del SARS-CoV-2: pressioni sull’OMS

Il rapporto riassuntivo della missione dell’OMS a Wuhan ampiamente annunciato nei giorni scorsi non ci sarà: pressata dal malcontento della comunità scientifica, insoddisfatta per gli esiti dell’indagine, l’organizzazione ha deciso di pubblicare direttamente il resoconto completo e dettagliato del soggiorno in Cina, nella settimana del 15 marzo. Poiché la curiosità internazionale sui dati raccolti in Cina è molta e legittima, un report di sintesi, per definizione incompleto, non avrebbe soddisfatto le aspettative: meglio rimandare la discussione di qualche giorno e aspettare il rapporto definitivo.

Indagini libere? La decisione, anticipata dal Wall Street Journal, è stata ribadita venerdì 5 marzo in conferenza stampa da Mike Ryan, direttore esecutivo del Programma per le emergenze sanitarie dell’Organizzazione Mondiale della Sanità. Le limitate informazioni emerse dalla breve missione in Cina degli esperti dell’OMS hanno suscitato critiche e preoccupazioni nella comunità scientifica, che ha sottolineato le pressioni politiche subite dagli scienziati in missione.

Anche se l’ipotesi prevalente e più meritevole di approfondimenti rimane quella del passaggio del virus dai pipistrelli all’uomo, attraverso una specie non ancora individuata, le voci su alcune altre più improbabili origini sarebbero state frettolosamente archiviate, mentre ad altre sembra essere stata data un’enfasi poco “scientifica”.

Per i virologi l’ipotesi di un virus sfuggito da un laboratorio di massima sicurezza rimane estremamente remota, ma i dati presentati dall’OMS per escludere questa teoria non sono sufficienti a mettere a tacere i complottismi; d’altro lato la trasmissione del virus all’uomo attraverso prodotti animali surgelati, caldeggiata dalla propaganda cinese e citata nella conferenza stampa da Wuhan non sembra trovare supporto nei dati.

Comunicazione opaca. Altri scienziati sottolineano che al team non sono state passate informazioni cruciali, come le cartelle cliniche dei primi pazienti covid trattati nella città cinese. Il rapporto integrale della missione dovrebbe fugare parte di questi dubbi, motivati anche dalla difficoltà di comunicazione di un tema così delicato proprio dal luogo in cui tutto sembra essere iniziato.

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews