sabato, Maggio 8, 2021
Disponibile su Google Play
HomeCulturaGomitolorosa organizza un Gala molto speciale

Gomitolorosa organizza un Gala molto speciale

Festa della donna 2021: Gomitolorosa organizza un Gala molto speciale

In occasione della Festa della donna, l’8 Marzo l’associazione Gomitolorosa organizza un Gala molto speciale all’insegna della solidarietà

Con l’arrivo della Festa della Donna 2021, Gomitolorosa promuove il lavoro a maglia negli ospedali, e lo fa organizzando un vero e proprio gala (ovviamente virtuale). Lo scopo del gala è quello di raccogliere fondi da destinare alla realizzazione di kit individuali per il lavoro a maglia, grazie ai quali le pazienti oncologiche e quelle sottoposte a terapie mediche potranno beneficiare di uno strumento utile per favorire una sensazione di benessere.

Ma perché promuovere il lavoro a maglia negli ospedali? Semplice, grazie a questo prezioso “passatempo” è possibile ridurre l’ansia e migliorare l’umore.

Il che è senz’altro molto importante per tutti noi, ma lo è ancor di più per le persone che stanno attraversando un momento difficile a causa di malattie gravi, come i tumori ad esempio.

Lavoro a maglia negli ospedali: Festa della donna 2021 con Gomitolorosa

In vista della Giornata Internazionale dei diritti della donna, meglio nota come la “Festa delle donne”, l’associazione ha dunque proposto una serata molto speciale. Si tratta del “Gala in rosa“! In questa occasione 100 ospiti provenienti da Biella, Torino, Milano e Roma potranno condividere una cena d’autore rimanendo comodamente a casa, e potranno anche compiere un bellissimo gesto di solidarietà.

I partecipanti riceveranno una cena cucinata dai migliori ristoranti della città, oltre a una gift box molto speciale. A prendere parte all’evento – che si terrà su Zoom – sarà anche l’attrice Cristiana Capotondi, sostenitrice del progetto e amante del lavoro a maglia.

Grazie al Gala in rosa, e grazie alla solidarietà di ognuno di noi, saranno raccolti fondi per realizzare kit personali per le pazienti oncologiche. In questo modo sarà possibile garantire la massima sicurezza, senza dover rinunciare agli effetti terapeutici del lavoro a maglia per la salute psicologica ed emotiva.

L’ansia e lo stress infatti non aiutano affatto i pazienti a superare la malattia. D’altro canto, lavorare a maglia produce incredibili effetti benefici. La calma che deriva dal lavoro a maglia (grazie ai movimenti metodici e ripetitivi) permette infatti di raggiungere un miglior recupero psico-fisico e un maggiore benessere generale.

via | Ansa, Gomitolorosa
Foto di FotoRieth da Pixabay

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews