domenica, Aprile 11, 2021
Disponibile su Google Play
HomeViaggiViaggi senza barriere: Ravenna la città più accessibile ai disabili

Viaggi senza barriere: Ravenna la città più accessibile ai disabili

Turismo e accessibilità

La piattaforma di prenotazione Airbnb segnala anche nella classifica Mezzana (Trento), Breuil-Cervinia (Aosta), Maccagno (Varese) e Brugherio (Monza e Brianza)

di Davide Madeddu

default onloading pic(AdobeStock)

La piattaforma di prenotazione Airbnb segnala anche nella classifica Mezzana (Trento), Breuil-Cervinia (Aosta), Maccagno (Varese) e Brugherio (Monza e Brianza)

3′ di lettura

Turismo e accessibilità. Perché a chi è costretto a convivere con una disabilità non sempre tutto è concesso. E anche l’ annuncio di una struttura ricettiva “senza barriere” diventa fondamentale quando si sta effettuando una prenotazione. E per Airbnb, la piattaforma globale di viaggio con oltre 7 milioni di soluzioni di soggiorno in più di 220 paesi, Ravenna è la città italiana più accessibile alle persone con disabilità che soggiornano con Airbinb con la più alta concentrazione di annunci “senza barriere”. Insieme alla città della Romagna ci sono poi centri più piccoli: Mezzana (Trento), Breuil-Cervinia (Aosta), Maccagno (Varese) e Brugherio (Monza e Brianza). In termini assoluti, chiariscono da Airbnb, sono i grandi centri Roma, Milano, Napoli, Firenze e Torino a occupare le prime posizioni delle località con maggiori alloggi con caratteristiche di accessibilità.

Un riconoscimento che Airbnb ha voluto rendere noto durante “La Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità 2020”. “La missione di Airbnb è quella di creare un mondo in cui chiunque possa sentirsi a casa – dice Giacomo Trovato, Country manager di Airbnb in Italia -. Per le persone con disabilità, la piattaforma rappresenta un potenziale strumento di inclusione, da una parte dando loro la possibilità di viaggiare in modo più sicuro e accessibile, dall’altra fornendo un semplice ma efficace strumento di emancipazione”. Oltre ad aver implementato oltre 21 filtri sull’accessibilità, nel 2019 Airbnb ha inaugurato una collaborazione con il Comitato Paralimpico Internazionale (CPI) per promuovere alloggi accessibili per le persone con disabilità o altre esigenze di accessibilità. Ospitalità e inclusione sociale che, molto spesso, diventano occasione di lavoro e motivo per formare nuove figure professionali da inserire in questo segmento turistico.

Loading…

I nuovi progetti a Roma e Bologna

E proprio in questo ambito a Roma la cooperativa sociale aCapo ha ideato il progetto Hostability rivolto a giovani con disabilità, interessati ad avviare e gestire un servizio di ospitalità extralberghiera nel primo circuito di b&b accessibili di Roma e del Lazio. A Bologna invece è stato inaugurato un nuovo b&b, progetto creato da “Associazione d’Idee” e da alcuni ragazzi con sindrome di down che diventeranno host del b&b prenotabile sulla piattaforma. Obiettivo dell’associazione, rendere autonomi e indipendenti i ragazzi con sindrome di down del progetto Casa delle Idee, che propone loro percorsi speciali di autonomia. I ragazzi si occuperanno dell’accoglienza, delle pulizie, del rifornimento, della dispensa e della cura degli ospiti dell’alloggio “Via delle Idee”. L’appartamento è situato nel centro storico di Bologna, dove i nuovi host accoglieranno i viaggiatori avvicinandoli alla comunità. Compie invece due anni il progetto “Casa d’artista” a Lavenone in provincia di Brescia. Il piano terra dell’edificio storico che ospitava l’ostello locale, gestito dalla cooperativa sociale Cogess, è stato inaugurato da Airbnb nell’ottobre del 2018 e fa parte di un percorso che oltre alla piattaforma turistica vede anche la Fondazione Cariplo per valorizzare e promuovere l’inclusione sociale in Val Sabbia.“In questi anni gli accessi all’Ostello Sociale Borgo Venno e a Casa Maer sono stati sempre maggiori, con un afflusso nell’estate appena passata di clienti da tutta Italia e dall’estero – dice Alessandra Bruscolini, direttrice della coop -. Questo ha permesso ai ragazzi e giovani adulti del laboratorio di inclusione sociale, di sperimentarsi nell’accoglienza e di superare le barriere della comunicazione, dovendo mettersi in gioco in situazioni sempre diverse”.

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews