domenica, Aprile 11, 2021
Disponibile su Google Play
HomeNotizie"Sto fondando la città di Starbase". L'ultima sfida di Elon Musk è...

“Sto fondando la città di Starbase”. L’ultima sfida di Elon Musk è una metropoli nel deserto

NEW YORK – La città delle stelle alla foce del Rio Bravo: sì, quella sorta di confine naturale fra Stati Uniti e Messico, recintato d’acciaio da Donald Trump, le cui correnti e insenature sono l’incubo dei migranti clandestini.

È qui, sulla sabbia inverdita solo da piante grasse capaci di resistere alla calura, che il miliardario Elon Musk sogna di edificare una città tutta sua: Starbase, base stellare. Proprio di una città-base si tratterebbe, d’altronde. Perché l’idea del visionario imprenditore che aspira a portare l’uomo su Marte è edificarla intorno alla sede di Space X sorta nel 2012 nell’estremo sudest del Texas. A 3 chilometri dal Golfo del Messico e a 30 da Brownsville, la città americana la cui gemella, dall’altro lato del ponte, è Matamoros.

Spazio, test fallito per Elon Musk: il prototipo del razzo Starship esplode dopo l’atterraggio in Texas

04 Marzo 2021

Città messicana cantata anche da Bruce Springsteen per la scia di tragedie che la riguardano, dove General Motors e Ford producono componenti d’automobili. La stessa area dove solo ieri è esploso pure il prototipo SN10 del razzo Starship creato, appunto, da Space X, subito dopo l’atterraggio: terzo test fallito per la navicella che si spera di far arrivare, un giorno, su Marte. 

Usa, perse una gamba per un tumore: Hayley è la prima donna con protesi a volare nello spazio

dalla nostra inviata

Anna Lombardi

24 Febbraio 2021

Elon Musk, 49 anni, fondatore di PayPal, Tesla, SpaceX appunto, e molto altro, un anno fa ha d’altronde dichiarato guerra via Twitter alla California che non gli faceva riaprire la sua fabbrica di auto elettriche a causa del coronavirus, minacciando di trasferirsi in Texas.

La fondazione di Starbase sembra proprio andare in questa direzione. Tanto più che in pochi mesi si è liberato di quasi tutti gli immobili posseduti in California come aveva – pure in questo caso – promesso via Twitter a dicembre: “Mi libererò di ogni mio possesso materiale”.

Space X, partita Crew Dragon: la capsula spaziale di Elon Musk che raggiungerà la Stazione orbitante

16 Novembre 2020

E pazienza se nessuno sa dove si sia trasferito nel frattempo (presumibilmente è a Austin): il miliardario di origine sudafricana mira a metter su casa presto nella città del futuro.

E pazienza se l’unica certezza, per ora, è il nome, come ha annunciato ai suoi 48 milioni di follower col solito messaggio sul social dell’uccellino: “Creating the city of Starbase, Texas”. Sul modello città private e hi-tech di cui vagheggia da qualche tempo, pensando di costruirle nei deserti di Arizona e Nevada. Città intelligenti, con regole autonome e leggi proprie, dove il denaro è immateriale e i Ceo d’azienda hanno funzioni da sindaco. Energeticamente autosufficiente, come la Gigafactory Tesla da lui costruita nei sobborghi di Reno, Nevada. 

Russia, Elon Musk invita Putin a conversare su ClubHouse. Il Cremlino: “Interessante”

di

Rosalba Castelletti

15 Febbraio 2021

Ma le cose sono in realtà meno facili di quel che sembra. Per poter creare la nuova città, SpaceX deve prima convincere i residenti dell’area a firmare una petizione dove la si richiede. E poi mettere ai voti sia la costruzione, sia la possibilità di organizzarsi autonomamente, con leggi e regolamenti.

La zona scelta è quella di Boca Chica, una comunità nata negli anni Sessanta e formata principalmente da ranch poco distanti l’uno dall’altro. Ma convincere gente, ritiratasi laggiù per starsene in pace, potebbe essere impresa tutt’altro che facile. Musk ha però dalla sua la prospettiva di poter dotare l’area di infrastrutture essenziali: a partire da un sistema idrico funzionante e pubblico, in una zona dove l’acqua, per ora, arriva solo dalla vicina Brownsville trasportata con le autobotti per essere poi immagazzinata in enormi cisterne.

Il miliardario, è certo, fa sul serio: la contea di Cameron, dove ricade Space X, ha ammesso di aver ricevuto la richiesta ufficiale di cambiare nome alla zona. “Se Musk vuole andare avanti dovrà seguire tutte le procedure previste dalla legge. Non basta un tweet” lo avverte però il giudice della contea, Eddie Trevino. Dalle stelle alle stalle, si sa, è un attimo.

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews