lunedì, Aprile 12, 2021
Disponibile su Google Play
HomeGossipCome organizzare un ufficio sostenibile

Come organizzare un ufficio sostenibile

È possibile salvaguardare il pianeta anche dalla propria scrivania? Basta solo qualche piccola accortezza per trasformare una semplice postazione lavorativa in un luogo eco-efficiente. Che voi stiate lavorando da casa o dall’ufficio, questa trasformazione può coinvolgere vari aspetti: da quelli più impegnativi come la scelta dell’arredamento, delle tecnologie utilizzate o del tipo di energia fruita, fino a quelli più semplici come i prodotti per le pulizie o la cartoleria, per arrivare infine ai comportamenti che si decidono di attuare (o anche a vere e proprie iniziative eco-friendly da mettere in atto, perché no?).

Partiamo dall’arredo. Per essere sostenibile dovrebbe essere realizzato in materiale che protegge l’ambiente o in legno certificato FSC o PEFC, ossia proveniente da foreste gestite in maniera sostenibile. Così come le vernici utilizzate per le pareti dovrebbero rispettare standard ambientali, come quelle con la certificazione ECOLABEL o GreenGuard e utilizzate in bioedilizia. Alcune marche che propongono vernici di questo tipo sono DURGA, SOLAS o OIKOS.

Sul desk possono invece trovare spazio tanti oggetti eco-friendly che danno alla postazione un’aria subito green. In questo caso c’è l’imbarazzo della scelta: dalle penne biodegradabili realizzate in bioplastica ai calendari piantabili dove ogni pagina può trasformarsi in una piantina fino alle agende create con scarti aziendali. Esistono varie agenzie che, come per esempio iGreenGadgets, propongono questo tipo di prodotti oppure altre, come Alisea, che recuperano dalle aziende interessate vecchi materiali ormai in disuso – come brochure, volantini, affissioni – e invece di gettarli creano block-notes o agende brandizzate.

Inoltre, è sempre meglio utilizzare tecnologie a elevate prestazioni energetiche e a basse emissioni elettromagnetiche. Alcune delle certificazioni che ci possono aiutare nella scelta sono la TCO o la Energy Star. E a proposito di energia, perché non scegliere una fornitura di energia verde, ossia proveniente da fonti rinnovabili? Ormai quasi tutte le aziende di energia la propongono, chiedi anche al tuo fornitore o cerca un’offerta adatta a te.

Infine c’è uno degli aspetti forse più importanti. I comportamenti eco-friendly da adottare. Molti di questi possono essere incentivati direttamente dall’azienda, favorendo la nascita di iniziative e progetti al riguardo, altri invece derivano da scelte personali. Nella gallery, ve ne abbiamo elencati alcuni.

LEGGI ANCHE

10 consigli per lavorare in un ufficio green

LEGGI ANCHE

La riscossa dei green job: sempre di più, sempre più ricercati

LEGGI ANCHE

E se ci spostassimo in un ufficio all’aperto?

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews