sabato, Maggio 8, 2021
Disponibile su Google Play
HomeNotizieHiro, l'azienda che mette ai voti i pezzi di arredo che produce

Hiro, l’azienda che mette ai voti i pezzi di arredo che produce

ROMA – La postazione migliore per lo smart working? La parola ai lettori, che scelgono una soluzione molto versatile firmata da Silvia Fabris e chiamata “Shibumi”, parola giapponese che si riferisce alla libertà di cambiare, anche in corso d’opera. E infatti la postazione include pareti attrezzate che a seconda della necessità diventano un tavolino o uno scrittoio con la ribalta in legno, come i vecchi banchi di scuola.

A produrla Hiro, startup nata nel 2018 come costola di Penta Systems, nata invece negli anni Ottanta come laboratorio artigianale, che si è poi man mano specializzata come “terzista”, produttrice di mobili e attrezzature utilizzate dalle grandi catene di negozio, e che nel 2016 ha deciso di spiccare il salto verso il design. Ma un particolare tipo di progetto, il “design democratico”. C’è una giuria che seleziona i prodotti che vengono poi messi ai voti. I vincitori entrano in produzione, a chi vota vengono offerti coupon sconto per l’acquisto.

Funziona, assicura Manuele Perlati, fondatore e amministratore delegato di Hiro: “Stiamo lanciando in questi giorni una fioriera di design. Nella nostra community l’hanno votato in 973, di questi il 75 per cento hanno chiesto il coupon per la promozione”. I prodotti di Hiro vengono promossi, scelti e venduti solo online, non ci sono negozi o centri espositivi fisici. “I prodotti vengono costruiti insieme, c’è una compartecipazione. – spiega Perlati – L’idea è nata perché volevamo un marchio di design nostro, ma il mercato è saturo, e così abbiamo lanciato una formula moderna, improntata al digitale, che facesse saltare tutte le fasi dell’intermediazione”.

Una formula che con il Covid e la clausura forzata dei potenziali clienti si è anche rafforzata: “Già da marzo ad aprile abbiamo misurato un forte aumento della partecipazione alle nostre iniziative. – dice Perlati – Il nostro canale Istagram conta ora oltre 20 mila followers”. In produzione gli oggetti più diversi: oltre alla fioriera e alla postazione smart working, di tutto dal portaincenso alle cuccette per gli animali domestici.

Hiro, già alla seconda generazione (il fondatore, RIno Perlati, è il padre di Manuele, e c’è in azienda c’è anche l’altro figlio, Mirco), dopo i primi due anni di assestamento punta ora per il 2021 a un fatturato di 500 mila euro, con una previsione di crescita a due cifre per i prossimi tre anni.

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews