lunedì, Aprile 12, 2021
Disponibile su Google Play
HomeNotizieBorse di oggi 2 marzo: andamento listini europei e mondiali

Borse di oggi 2 marzo: andamento listini europei e mondiali

MILANO – Ore 16:15 Le Borse europee recuperano terreno dopo un’apertura incerta. Ad orientare gli investitori verso la prudenza era stato l’alert lanciato oggi dalla Cina, con il responsabile della commissione bancaria e assicurativa Guo Shuqing che si è detto “molto preoccupato” dal rischio della formazione di bolle speculative nei mercati esteri, in particolare Europa e Stati Uniti.

I mercati europei migliorano nel pomeriggio con l’eccezione di Milano che gira in rialzo ma poi torna in flessioe  dello 0,25%. Bene le altre Parigi sale dello 0,62%, Londra dello 0,79% e Francoforte dello 0,38 per cento. Questa mattina, Tokyo ha archiviato gli scambi a -0,86%, scontando soprattutto le prese di profitto dopo gli ultimi rialzi. Ieri si era registrata una seduta molto positiva a Wall Street, con la Borsa Usa che ha brindato al via libera del terzo vaccino Johnson&Johnson, dopo quelli Pfizer e Moderna, che potrebbe imprimere una ulteriore spinta alla campagna vaccinale negli Usa, accelerando anche la ripartenza dell’economia con tempi più stretti di quanto ipotizzato inizialmente.

Sul fronte delle valute, l’euro è in lieve calo sul dollaro e viene scambiato a quota 1,2017 (-0,27%), mentre la moneta unica è trattata a 108,84 yen (+0,07%). Lo spread tra Btp e Bund tedeschi si muove poco sopra quota 100 punti base, con rendimento del decennale italiano allo 0,66 per cento.

Lo spettro della ripresa dell’inflazione resta comunque ancora in cima ai pensieri degli investitori. Secondo i dati diffusi oggi da Eurostat il tasso di inflazione nell’Eurozona è stato dello 0,9%, stabile rispetto a gennaio. In Germania deludono invece i dati sulle vendite al dettaglio, che a gennaio hanno registrato una flessione del 4,5%, pur inferiore al -9,1% della passata rilevazione, ma in netta controtendenza rispetto al consensus Bloomberg che indicava un +0,3 per cento. In salite invece il numero di disoccupati nel Paese (+9000) a fronte di un calo atteso di 13 mila unità.

Inflazione e rendimenti in crescita: cosa cambia per i risparmiatori. Tornano i “Bot people”, rischio rincari per il Tesoro

di

Raffaele Ricciardi

26 Febbraio 2021

Aspettando le decisione del prossimo vertice Opec+, che dovrebbe regolare i livelli di produzione per il mese di aprile, il petrolio si muove in calo. Il Brent è trattato a 59,96 dollari al barile (-1,12%), il Wti a 62,93 dollari (-1,19%).

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews