giovedì, Aprile 15, 2021
Disponibile su Google Play
HomeCulturaDepresso e senza lavoro? La terapia può davvero aiutarti

Depresso e senza lavoro? La terapia può davvero aiutarti

Depresso e senza lavoro? La terapia può davvero aiutarti

Depresso e senza lavoro? Scopri in che modo la terapia cognitivo comportamentale potrebbe migliorare la tua vita personale e lavorativa

Depresso e senza lavoro? La terapia cognitivo comportamentale potrebbe aiutarti a migliorare la tua vita. A suggerirlo è un nuovo studio condotto dai membri della Ohio State University e pubblicato sulla rivista Cognitive Behavior Therapy. Secondo gli esperti, perdita del lavoro e depressione sono due problematiche che vanno spesso di pari passo, ma fortunatamente riuscire a migliorare la vita delle persone è davvero possibile.

Un aiuto arriva infatti proprio dalla terapia cognitivo comportamentale (CBT). Si tratta di un tipo di trattamento che insegna delle strategie di coping volte a contrastare e modificare le proprie convinzioni negative.

Per il loro studio, gli autori hanno arruolato un campione di 126 persone che hanno preso parte a un corso di 16 settimane di terapia cognitivo comportamentale. Al termine del periodo di intervento, il 41% dei disoccupati o di coloro che non erano soddisfatti del proprio lavoro ha tratto giovamento da questo genere di terapia. Oltre a una riduzione dei livelli di depressione, gli autori hanno osservato che i partecipanti hanno trovato lavoro, o sono passati da un part time a un full time durante il periodo di intervento.

Depresso e senza lavoro? Un aiuto dalla terapia cognitivo comportamentale

In alcuni casi i soggetti soffrivano talmente tanto di depressione, da non riuscire a lavorare e ad essere produttivi. Ebbene, grazie alla terapia anche il livello di concentrazione sul posto di lavoro è nettamente aumentato. Il risultato interessante riguarda però proprio l’avanzamento di carriera e il miglioramento della propria posizione lavorativa:

È difficile dire esattamente quanto sia valido questo tasso di successo poiché non sappiamo quanti avrebbero ottenuto un lavoro senza il trattamento. I risultati sono stati però molto incoraggianti e suggeriscono che la CBT può avere un impatto positivo sulla depressione da disoccupazione.

Del resto, come spiegano gli stessi autori della ricerca, uscire dalla depressione non è il solo obiettivo di coloro che iniziano un percorso di terapia cognitivo comportamentale. Molte persone devono fare i conti con la cosiddetta “depressione da disoccupazione”, e desiderano quindi trovare un lavoro o migliorare la loro produttività. Ebbene, a quanto sembra la CBT può aiutare a raggiungere anche questi obiettivi!

via | ScienceDaily
Foto di Michal Fošenbauer da Pixabay

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews