sabato, Maggio 8, 2021
Disponibile su Google Play
HomeScienzaAddio al filosofo Giulio Giorello

Addio al filosofo Giulio Giorello

filosofia

Successore nella cattedra che fu di Ludovico Geymonat, era nato a Milano nel 1945

di Stefano Biolchini

default onloading pic(Photo by Leonardo Cendamo/Getty Images)

Successore nella cattedra che fu di Ludovico Geymonat, era nato a Milano nel 1945

2′ di lettura

Giulio Giorello è morto. Era nato a Milano nel 1945. Docente di Filosofia della Scienza alla Statale di Milano era stato stato allievo di Ludovico Geymonat; come si legge nella sua biografia pubblicata dalla Treccani, si era laureato in filosofia nel 1968 e in matematica nel 1971. Rilevanti le sue ricerche epistemologiche e di storia della scienza , è stato determinante nella diffusione nel nostro paese della filosofia analitica. Non meno importanti i suoi studi e contributi sui rapporti tra etica e politica, all’insegna di un liberalismo laico del pensiero.

Da quanto si è appreso, era stato ricoverato per il coronavirus circa un mese fa al Policlinico da cui era stato dimesso da una decina di giorni. Negli ultimi giorni la sua situazione era peggiorata. Si era sposato tre giorni fa con la sua compagna Roberta Pelachin.

Loading…

Come lui stesso aveva spiegato in un articolo dove manteneva la consueta ironia sul Corriere della Sera, di cui era assiduo collaboratore, era stato ricoverato a causa del coronavirus per un paio di mesi al Policlinico. Finalmente dimesso una decina di giorni fa è tornato a casa con grande soddisfazione fra i suoi adorati libri. Dopo i primi giorni passati serenamente purtroppo però sono ritornati i problemi di salute. E’ rapidamente peggiorato – tutto fa presumere ai medici che si sia trattato di complicanze del virus anche se saranno le analisi a stabilirlo – fino a quando si è capito che non c’era più nulla da fare.

Della sua inesauribile energia sono testimonianza il lavoro che ancora svolgeva, pur a una età importante, come direttore editoriale della collana di Filosofia della Scienza per la Raffaello Cortina Editore. Era stato presidente della Società italiana di logica e filosofia della scienza ed appassionato di fumetti. Mantenendo un impianto internazionale e da divulgatore – quindi comprensibile anche ai non addetti ai lavori – il filosofo, si occupava tra l’altro, di neuroscienze, paleontologia, psicologia evolutiva, fisica delle particelle, mitologia, ricerca filosofica e bioetica.

Di nessuna chiesa

Il libro ritenuto di maggior successo scritto da Giorello, era “Di nessuna chiesa”, un manifesto per la libertà di pensiero e di ricerca.

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews