sabato, Maggio 8, 2021
Disponibile su Google Play
HomeMisteroDiary of Witchfinder General Trials: Hysteria caccia alle streghe in tutta l'Inghilterra

Diary of Witchfinder General Trials: Hysteria caccia alle streghe in tutta l’Inghilterra

Nel 2010, un diario di 350 anni ha reso pubblico per la prima volta i dettagli del terrore che hanno dovuto affrontare le vittime delle cacce alle streghe di Matthew Hopkins (il generale dei cercatori di streghe) durante la guerra civile inglese.

Tra il 1645 e il 1647, gli storici ritengono che la sanguinosa crociata del sedicente Witchfinder General attraverso l’East Anglia abbia portato all’esecuzione di oltre 100 donne. Il diario è scritto dal puritano Nehemiah Wallington, che racconta come fu trovata una presunta congrega di streghe nel villaggio di Manningtree negli anni Quaranta del Seicento.

Mi piace anomalien.com su Facebook

Per rimanere in contatto e ricevere le nostre ultime notizie

Racconta la storia di una ragazza che apparentemente aveva ammesso di “accoppiarsi carnalmente con il diavolo” dopo che era apparso nella sua camera da letto con le sembianze di un giovane. La confessione, da parte di una giovane ragazza dell’Essex di nome Rebecca West, ha implicato sua madre, Anne, nella stregoneria, salvandosi la vita ma condannandola all’impiccagione.

Frontespizio da The Discovery of Witches di Matthew Hopkins (1647)

Matthew Hopkins (c. 1620-12 agosto 1647) era un cacciatore di streghe inglese la cui carriera fiorì durante il periodo della guerra civile inglese. Ha affermato di ricoprire la carica di Witchfinder General, sebbene quel titolo non sia mai stato conferito dal Parlamento.

Il lavoro di Matthew Hopkins ha portato all’esecuzione di decine di donne innocenti del villaggio per presunta consorte con il diavolo.

La carriera di Hopkins nella ricerca di streghe iniziò nel marzo 1644 e durò fino al suo pensionamento nel 1647. Durante quel periodo, lui ei suoi associati furono responsabili di più persone impiccate per stregoneria rispetto ai 100 anni precedenti, ed erano gli unici responsabili dell’aumento di processi alle streghe in quegli anni.

Si ritiene che sia stato responsabile della morte di 300 donne tra il 1644 e il 1646. I processi a Manningtree, il villaggio natale di Hopkins, sono tra i più noti della sua brutale campagna.

Il sospetto era caduto sull’abitante del villaggio Elizabeth Clarke e Hopkins fu incaricato di interrogarla nel marzo 1645. Fu anche esaminata per “segni del diavolo” come verruche o nei.

Torturata al castello di Colchester, Rebecca crollò e nominò molte altre donne, tra cui Anne West e sua figlia Rebecca. Erano già stati accusati della morte di due bambini.

Il drammatico resoconto di Rebecca fu dato al loro processo a Chelmsford nel luglio 1645. Wallington scrive: ‘Quando lei [Rebecca] guardò a terra si vide avvolta dalle fiamme del fuoco e non appena fu separata dalla madre le torture e le fiamme cominciarono a cessare.

Hunhed streghe

«Non appena la sua confessione fu completamente conclusa, trovò la sua contience [sic] così soddisfatta e scarica di tutte le torture che si considerava la creatura più felice del mondo.

Senza alcuna rappresentanza legale, tutti tranne Rebecca furono giudicati colpevoli e un totale di 19 donne, inclusa Clarke, andarono al patibolo.

Si pensa che Wallington abbia basato il suo racconto su opuscoli contemporanei. Morì nel 1658. Ora, il vecchio diario è conservato a Tatton Hall, Cheshire ed è stato reso pubblico da un team della John Rylands Library dell’Università di Manchester che sta “digitalizzando” il diario.

Anche se la morte di Hopkins è ancora un mistero , anche se gran parte della sua vita è un libro aperto e ben registrato. Un resoconto, di William Andrews, uno scrittore del 19 ° secolo sul folclore dell’Essex, afferma che Hopkins fu accusato di aver rubato un libro contenente un elenco di tutte le streghe in Inghilterra, che presumibilmente ottenne per mezzo della stregoneria.

Hopkins ha dichiarato la sua innocenza, ma una folla inferocita lo ha costretto a sottoporsi al suo processo di “nuoto”. Alcuni resoconti dicono che sia annegato, mentre altri dicono che sia galleggiato e sia stato condannato e impiccato. Tuttavia, non esistono registrazioni del suo processo.

Secondo la leggenda locale, si dice che il fantasma di Hopkins perseguiti Mistley Pond. Apparentemente si vede un’apparizione che indossa abiti del XVII secolo vagare per la località, in particolare il venerdì sera vicino ai Witches Sabbat.

Fonte: Paranormal Magazine, gennaio 2011: “Caccia alle streghe della guerra civile dettagliata nel vecchio diario”

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews