martedì, Aprile 13, 2021
Disponibile su Google Play
HomeGossipL'eleganza del cuoio (e del made in Italy)

L’eleganza del cuoio (e del made in Italy)

Un piccolo guardaroba di capi e accessori realizzati in vera pelle e cuciti a mano da maestri artigiani: un sogno per gli amanti della moda  che è diventato realtà con la capsule collection Twenty21, la collezione ideata da Simone Guidarelli per Cuoio di Toscana.

Una selezione di pezzi in grado di unire l’eccellenza delle concerie del Consorzio toscano alla tradizione e alla creatività dello stile italiano: è questo il cuore del progetto presentato ieri a Milano.

Twenty21, che sta per 2021, è la prima capsule di Cuoio di Toscana, ma è anche il primo vero passo del Consorzio, leader nelle pelli di qualità, nel mondo della moda da indossare.

Ma, partiamo dall’inizio.

UN ODE AL CUOIO E ALL’ARTIGIANALITÀ TOSCANA
I protagonisti assoluti di questo progetto sono, senza alcun dubbio, le pelli delle quali il brand Cuoio di Toscana è portavoce mondiale. Un marchio ambasciatore delle materie prime d’eccellenza che vengono prodotte in tutta Italia, in particolare di quelle lavorate in provincia di Pisa, tra San Miniato e Santa Croce, che rappresenta il 95% della produzione italiana e l’80% per cento di quella europea.

Si inizia da qui, da questo materiale solitamente destinato alla fabbricazione delle suole per le calzature, che inaspettatamente diventa “tessuto” per abiti e accessori dal design impeccabile. Ed è proprio qui che entra in gioco Simone Guidarelli, il creative director marchigiano (ha firmato più di settanta copertine tra Vanity Fair e Glamour Italia), che ha pensato in ogni minimo particolare e dettaglio ciascuno dei capi e degli accessori di questa collezione.

TWENTY21: LA CAPSULE CHE RACCONTA DEL MADE IN ITALY
Dai trench dalla foggia Seventies per lei, al chiodo strutturato per lui, dall’abito chemisier con la gonna a pieghe agli accessori. Sono solo alcuni dei capi della collezione, e tra questi spiccano accessori speciali come le cappelliere, gli occhiali (anche loro con dettagli della montatura in pelle) e borse, tra le quali la Simo Bag. Tutti rigorosamente realizzati con il cuoio del Consorzio.

CUOIO DI TOSCANA _ capsule collection Twenty2La capsule collection Twenty21 di Cuoio di Toscana, realizzata con Simone Guidarelli

Oltre alla pelle classica, anche una signature print ideata in esclusiva da Simone Guidarelli per Cuoio di Toscana: una fantasia floreale in cui campeggia fiero un gallo, simbolo di Firenze.

E per raccontarlo hanno realizzato insieme anche un cortometraggio, un minifilm di moda girato nelle atmosfere eleganti e suggestive della storica Villa Borsani di Varedo, che ospita opere di Lucio Fontana, Gio Ponti e Fausto Melotti. Il finale? Ci lascia sospesi, in attesa del prossimo episodio (che poi noi chiamiamo capsule)…

A TU PER TU CON I CREATORI DEL PROGETTO
Abbiamo fatto una chiacchierata con Antonio Quirici, Presidente di Cuoio di Toscana e Simone Guidarelli, per farci raccontare di più su questa collezione.

«Siamo riusciti a rivelare il lato glamour del cuoio con questa capsule – spiega il Presidente – sempre confermando l’impegno del nostro Consorzio a supportare e a salvaguardare il ruolo cruciale di aziende e artigiani nella rinascita del paese più bello del mondo in cui tutto è ancora possibile».

Ma uno dei concetti più importanti da sottolineare di questo prodotto è la sua sostenibilità: «Facciamo parte dell’economia circolare – prosegue Antonio Quirici – perché le nostre pelli arrivano direttamente dallo scarto dell’industria alimentare e provengono tutte da macelli autorizzati, certificati e cruelty free. Quando poi arrivano nelle nostre concerie vengono trattate esclusivamente con tannini naturali estratti da piante come castagno, mimosa e quebracho. Piante che ripiantumiamo ogni anno. Le acque reflue, poi, vengono depurate al 100%: non impattiamo sull’ambiente».

E la condivisione di questi valori importanti di attenzione all’ambiente e alla valorizzazione del lavoro artigiano sono stati alla base della co-lab: «Sono felice del lavoro fatto con Cuoio di Toscana anche per questi motivi – conclude Simone Guidarelli – perché condivido con loro valori e idee. L’artigianalità, la storia e la tradizione vanno sostenute. E la sostenibilità e l’attenzione all’ambiente, poi, oggi sono imprescindibili».

TANTI LOOK DA SCOPRIRE
Per ammirare altri look della collezione sfogliate la gallery in alto. Per voi altri scatti di abiti e accessori della capsule Twenty21.

LEGGI ANCHE

Fendi secondo Kim Jones, una nuova idea di casual

LEGGI ANCHE

Bvlgari, nuova luce per l’Ara Pacis

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews