sabato, Maggio 8, 2021
Disponibile su Google Play
HomeMusicaColapesce Dimartino: senatore chiede rimozione del video

Colapesce Dimartino: senatore chiede rimozione del video

Colapesce e Dimartino hanno promosso la loro imminente partecipazione alla 71esima edizione del Festival di Sanremo con un video ironico, realizzato con la partecipazione di Diodato, il vincitore della scorsa edizione della kermesse sanremese con Fai rumore.

Nel video , abbiamo visto Colapesce tranquillizzare Dimartino, terrorizzato perché “parliamoci chiaro, arriviamo ultimi!”, con una serie di profezie:

Non arriviamo ultimi, e comunque Vasco è arrivato ultimo e fa gli stadi. Arriviamo quinti, lo so. Roba di UDC, massoneria, Cavalieri di Malta… Premio della critica? Aiello. Ultimo classificato? Renga.

Il video termina con il cantautore di Maledetti italiani che fa intendere di aver rubato il premio di Sanremo in casa di Diodato, per poi bloccarlo anche al cellulare!

Un particolare di questo video , però, ha scatenato una polemica politica.

Il senatore Antonio Saccone dell’UDC, infatti, non ha gradito la citazione al partito in quel contesto, seppur ironico (“Roba di UDC, massoneria, Cavalieri di Malta…”), parlando, in un’intervista a Leggo, di mancanza di rispetto e chiedendo anche la rimozione del video in questione:

Siamo stati offesi in maniera gratuita, una mancanza di rispetto inconcepibile. L’UDC è un partito fatto da persone serie, che hanno una storia di grande spessore. Non tollero simili allusioni. Quel video va rimosso da tutte le piattaforme. Noi emblema del potere? Siamo una pattuglia di appena tre eletti… Ma dà fastidio che l’Udc sia associata al sospetto. C’è stato un periodo nel quale il termine democristiano era usato in modo dispregiativo. Oggi esalta doti come l’equilibrio, la moderazione, la ricerca di una sintesi politica. La Dc ha governato per 50 anni, è la storia d’Italia. Una storia di uomini di altissimo profilo, una classe dirigente di prim’ordine, che veniva selezionata e aveva cultura di governo a tutti i livelli istituzionali. Siamo un partito pulito, nessun esponente ha problemi di rappresentanza.

Il senatore Saccone, quindi, ha chiesto le scuse da parte dei due artisti.

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews