sabato, Maggio 8, 2021
Disponibile su Google Play
HomeMisteroQuando i testimoni oculari raccontano l'incredibile

Quando i testimoni oculari raccontano l’incredibile

Le storie su Sky Serpents appaiono per la prima volta nelle fonti medievali. Nei secoli precedenti, queste cose erano chiamate draghi, oggetto di una parte del folklore internazionale, della mitologia e persino (a volte) dei rapporti di avvistamento.

Alcuni Sky Serpents assomigliano molto ai serpenti ordinari, tranne per il fatto che sono enormi e nel posto sbagliato. Altri Sky Serpents hanno alcune caratteristiche del drago, inclusa la capacità di sputare fuoco o fulmini.

Mi piace anomalien.com su Facebook

Per rimanere in contatto e ricevere le nostre ultime notizie

Il primo avvistamento segnalato, secondo la Cronaca anglosassone, avvenne nel 793 d.C. “Questi erano lampi eccezionali e draghi infuocati furono visti volare nell’aria, e presto seguì una grande carestia”. Diciannove anni prima, nel 774, “segni rossi apparvero nel cielo dopo il tramonto e orribili serpenti furono visti nel Sudsexe, con grande stupore”, scrisse Henry, Arcidiacono di Huntington, in Historia Anglorum.

Nell’aprile 1388 un “drago volante fu visto … in molti luoghi”, secondo il Knighton’s Continuator. Il 5 dicembre 1762, un “serpente tortuoso” illuminò il cielo mentre scendeva lentamente e svaniva su Bideford, Devonshire, Inghilterra. È stato visibile per sei minuti.

A metà dell’Ottocento i coloni del Nebraska affermarono di aver assistito a visioni relativamente bizzarre. La storica occidentale Mari Sandoz ha osservato: “Ai tempi duri del 1857-58 c’erano storie di un serpente volante che volteggiava su un battello a vapore del fiume Missouri che rallentava per un atterraggio.

Nel tardo crepuscolo era come un grande serpente ondeggiante, dentro e fuori dalle nuvole che si abbassavano, che sputava fuoco, sembrava, con strisce luminose lungo i lati “. Una ballata folk di frontiera del periodo si riferisce a un “motore volante / Senza ali o ruote / È venuto a ruggire nel cielo / Con luci lungo i lati / E squame come la pelle di un serpente”.

Il riferimento a un “motore volante” può suggerire che l’oggetto fosse una sorta di macchina ultraterrena piuttosto che una creatura vivente, ma altri racconti indicano il contrario. Nel giugno 1873 i contadini vicino a Bonham, in Texas, avvistarono un “enorme serpente” in una nuvola, affermò la Bonham Enterprise, e furono – non sorprende – “seriamente spaventati”. Il racconto continua:

“Sembrava grande e lungo quanto un palo del telegrafo, era di un colore a strisce gialle e sembrava fluttuare senza alcuno sforzo.

“Potevano vederlo avvolgere su se stesso, girarsi e spingere in avanti la sua enorme testa come se colpisse qualcosa, mostrando le manovre di un vero serpente. La nuvola e il serpente si mossero in direzione est e furono visti da persone a poche miglia da questo lato di Honey Grove. “

Pochi giorni dopo, nella sua edizione del 6 luglio 1873, il New York Times dichiarò questo “il peggior caso di delirium tremens mai registrato”. Non aveva nulla da dire, tuttavia, su un’altra manifestazione, raccontata in un quotidiano del Kansas, il Fort Scott Monitor, pochi giorni prima, il 27 giugno:

“Uno strano e notevole fenomeno è stato osservato all’alba di ieri mattina … Quando il disco del sole era circa a metà dell’orizzonte, la forma di un enorme serpente, apparentemente perfetta nella forma, è stata chiaramente vista circondarlo ed è stata visibile per alcuni istanti. “

Nel 1882 ci furono avvistamenti di serpenti del cielo riportati sul Gridley Herald. La storia è stata raccontata da due boscaioli chiamati Thomas Camp e Joseph Howard.

Alle 4 del pomeriggio del 10 marzo 1882, furono sorpresi dal suono di molte ali che sbattevano nell’aria mentre stavano tagliando il legno cinque miglia a nord-est di Hurleton, in California. Alzando gli occhi, videro -non più di 40 piedi sopra le cime degli alberi- una creatura che sembrava qualcosa di simile a un coccodrillo.

Quando Howard ha sparato con un fucile da caccia, le pallottole hanno tremato come se avessero colpito la lamiera. La creatura stessa emise un “grido simile a quello di un vitello e di un orso messi insieme ma non dava segno di essere disturbato o ferito”. Anche un “numero di cinesi” avrebbe visto la cosa. L’Herald ha concluso il racconto con una dichiarazione affermando che Campbell e Howard erano “uomini affidabili” che dovrebbero essere presi in parola.

Un’altra storia del serpente del cielo viene da un uomo che si autografiò “RB” in una lettera al direttore del Frederick News, un giornale del Maryland, il 29 novembre 1883.

Una mattina alle 6:30, affermò, si trovava in cima a una collina quando vide, al di sopra del monte Catoctin, che un “drago mostruoso con oculari abbaglianti e la bocca spalancata che mostrava una lingua, che pendeva come una fiamma di fuoco dalle sue fauci, impennato e immerso “.

Un breve articolo del New York Times pubblicato il 27 maggio 1888 racconta la storia di tre sorelle nella contea di Darlington, nella Carolina del Sud, che mentre camminavano nei boschi, avvistarono un serpente sibilante di 15 piedi che navigava sopra le cime degli alberi.

La creatura si muoveva alla velocità di un falco o di una poiana. Il Times ha osservato che altri residenti della zona avevano segnalato lo stesso fenomeno all’inizio della giornata, anche se non ha fornito dettagli.

John B. Rosa ha ricordato un’esperienza di Detroit del 1897 in una lettera del 1961 a un giornale cittadino:

“Scendendo lungo il Grand River per i miei documenti (il Morning Tribune), verso le 4 del mattino, il poliziotto con cui ero e ho visto un oggetto che sembrava avere un diametro di circa tre piedi. Era a circa 300 metri di altezza e si stava dirigendo a est. Era di un colore argenteo e aveva una coda lunga circa tre blocchi.

Viaggiava come quei grossi serpenti marini di cui hai letto di sfiorare la superficie dell’acqua. Ha prodotto un sibilo basso che potevamo appena sentire. Anche mio padre, che stava lasciando la nostra casa per lavoro, lo vide mentre sembrava passare proprio sopra la nostra casa a Rivard, tra Leland e Alexandrine “.

Nel libro di FWHoliday “The Dragon and the Disc” (1973) afferma che gli antichi avevano ragione: Nessies e i loro parenti (Sky Serpents) sono draghi nel senso più letterale e tradizionale; sono soprannaturali e malvagi. Continua collegando i draghi agli UFO, che hanno una sorta di relazione simbiotica (riflessa in molte religioni antiche) con questi avvistamenti di creature.

Fonti: inspiegabili: “Strani avvistamenti, eventi incredibili e fenomeni fisici sconcertanti” di Jerome Clark

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews