domenica, Marzo 7, 2021
Home Viaggi Dallo chalet ai trulli, dove trovare case in affitto sicure e certificate...

Dallo chalet ai trulli, dove trovare case in affitto sicure e certificate con tariffe flessibili

Italianway

130 destinazioni prenotabili da Nord a Sud fra mare, montagna, laghi, isole e città d’arte e mille immobili disponibili a un prezzo che va dai 49 a 1.600 euro a notte

di Gianni Rusconi

default onloading picVilla ad Olbia

130 destinazioni prenotabili da Nord a Sud fra mare, montagna, laghi, isole e città d’arte e mille immobili disponibili a un prezzo che va dai 49 a 1.600 euro a notte

3′ di lettura

Si presenta al mercato dei viaggi con un biglietto da visita ambizioso: essere il primo portale di prenotazione diretta ad aggregare aziende italiane dell’extra alberghiero (oltre un centinaio quelle già affiliate) e proporre vacanze di prossimità per tutte le tipologie di vacanzieri, da chi cerca soluzioni low cost ai più fortunati che puntano a soggiorni di lusso. L’idea venuta alla startup Italianway, una delle più importanti piattaforme a livello nazionale nel settore degli affitti brevi gestiti in modo professionale, risale a qualche tempo fa e ha avuto un’accelerazione come reazione al lockdown e al crollo delle prenotazioni. Ora, con la Fase 3 dell’emergenza coronavirus entrata nel vivo, si candida a diventare un riferimento per chi vorrà trascorrere le ferie estive nella Penisola e in seconde case sicure e certificate.

Dai trulli alle ville con piscina

È per l’appunto un progetto ambizioso quello di Italianway.house, ma i numeri che questa Online travel agency “all’italiana” può già mettere sul tavolo sono promettenti: 130 destinazioni prenotabili da Nord a Sud fra mare, montagna, laghi, isole e città d’arte; circa mille immobili disponibili a contratto per ogni disponibilità di spesa (da 49 a 1.600 euro a notte); prospettive incoraggianti circa il ritorno dei turisti stranieri (soprattutto di francesi, tedeschi e svizzeri) e boom delle prenotazioni a giugno rispetto al mese precedente, complici la possibilità di cancellazione fino all’ultimo e le tariffe flessibili. La possibilità di scelta è come detto ampia e spazia da chalet di montagna a trulli e dammusi, dalle ville singole con piscina alle residenze d’epoca, dagli appartamenti con giardini o grandi terrazzi nel cuore dei centri storici delle città d’arte italiane a ricercate dimore in borghi meno conosciuti.

Loading…

Tutte, come confermano Davide Scarantino e Marco Celani, rispettivamente founder e amministratore delegato di Italianway, derivano dal patrimonio di circa sette milioni di case non inutilizzate dai legittimi proprietari, di cui 500mila riconvertite ai cosiddetti affitti brevi. E se le previsioni saranno confermate, oltre un quarto dei vacanzieri italiani andrà proprio a soggiornare in case o appartamenti nel corso dell’estate 2020.

Le mete più prenotate: Alta Valtellina e Puglia

Dopo il crollo delle prenotazioni a marzo e aprile, a maggio e giugno, stando al traffico rilevato sul portale, si è registrato un incoraggiante 10% di tasso di occupazione per gli affitti delle case a breve termine, percentuale che sale al 26% includendo i soggiorni di medio termine. Lo scorso mese, come immaginabile, hanno viaggiato prevalentemente turisti italiani (il numero delle nazionalità dei viaggiatori, rispetto a dodici mesi fa, si è ridotto da 92 a 28) e i connazionali che hanno prenotato sono il 79% del totale (contro il 52% del giugno 2019).Le mete estive più ricercate, con tanto di prenotazioni confermate, premiamo come come Bormio e l’Alta Valtellina in genere per la montagna località e in modo prevalente la Puglia (Ostuni, Lecce, Cisternino, Locorotondo, Fasano, Carovigno, Martina Franca e Ugento) e la Liguria (Finale Ligure, Sanremo, Genova, Rapallo, Alassio, Santa Margherita Ligure, Moneglia, Zoagli e Sori) per quanto riguarda il mare, per cui non mancano le richieste nelle Marche (San Benedetto del Tronto, Sirolo e Grottammare) e Sicilia (Siracusa, Pantelleria, Lampedusa e Linosa, Palermo). La Sardegna, invece, resta destinazione ambita e molto ricercata online ma ancora scarsamente prenotata, anche se è previsto un aumento considerevole del booking all’ultimo momento: peseranno in tal senso fattori quali la mancata riapertura di molti hotel, la saturazione delle case in altre regioni italiane e la disponibilità di tariffe più vantaggiose.

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews