mercoledì, Aprile 14, 2021
Disponibile su Google Play
HomeCulturaSi può mangiare prima del tampone Covid? Ecco cosa bisogna sapere

Si può mangiare prima del tampone Covid? Ecco cosa bisogna sapere

Si può <a> </a><a href=mangiare prima del tampone Covid?”/>

Si può mangiare prima del tampone Covid? E dopo quanto tempo arriva il risultato del tampone? Le risposte alle domande più frequenti

Si può mangiare prima del tampone Covid? Molte persone che si accingono a sottoporsi a questo genere di esame si saranno di certo poste almeno una volta una simile domanda. Sappiamo ad esempio che, prima di sottoporci alle analisi del sangue di routine, bisogna evitare di mangiare per almeno 8/12 ore. Ma qual è la giusta preparazione al tampone per il Covid? Bisognerà rimanere a digiuno prima dell’esame o è possibile mangiare ?

Ebbene, la risposta a questa domanda è molto semplice: prima del tampone è meglio rimanere a digiuno, ma solamente per una questione “pratica”. Considerando il tipo di procedura, potreste infatti avvertire una sgradevole sensazione di nausea e vomito.

Come si esegue il tampone?

Il tampone orofaringeo viene eseguito inserendo un bastoncino (molto simile a un lungo cotton fioc) all’interno del naso e nella gola. In questo modo sarà possibile prelevare il materiale necessario per ricercare la presenza del virus SARS-CoV-2.

Come è facilmente comprensibile, la sensazione che può dare un cotton fioc in gola non è esattamente piacevole, e potrebbe generare un senso di nausea e – nelle persone più sensibili – persino una sensazione di vomito. In realtà non si tratta di un esame particolarmente invasivo o doloroso. L’esecuzione del test per il Covid dura generalmente non più di un paio di secondi, ma durante la procedura potreste comunque avvertire questa sgradevole e fastidiosa sensazione di nausea.

Si può mangiare prima del tampone Covid?

Ma quindi, per fare il tampone Covid bisogna essere a digiuno? Preferibilmente si, ma se non riuscite a proprio digiunare prima del test, gli esperti consigliano di consumare una colazione o un pasto leggero. La sensazione di fastidio dopo il tampone durerà poco tempo, e tenderà a sparire nell’arco di una manciata di minuti.

Per quanto riguarda il risultato dell’esame, normalmente il referto del tampone Covid viene reso noto circa due o tre giorni dopo l’esecuzione del test.

via | Asl3Liguria
Foto di Vesna Harni da Pixabay

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews