sabato, Marzo 6, 2021
Home Cultura Memorie dal sottosuolo del Foro e del Palatino

Memorie dal sottosuolo del Foro e del Palatino

4′ di lettura

«Domani vado al Palatino», mi dico dal 1° giugno, che immagino ancora libero dalla fiumana dei selfie. Ma resto invece a letto e passeggio in quei luoghi, ripercorrendo mentalmente lo scavo che ho condotto tra i cinquanta e gli ottant’anni.

Balzano dalla memoria innanzi tutto due ricordi. Dado Ruffini – uno dei tredici professori che non avevano giurato fedeltà al fascismo – mi aveva raccontato di Giacomo Boni che nel 1911 e nel suo ufficio, accolto in una Uccelliera Farnese, imprecava ad alta voce contro gli archeologi che sterravano «come becchini» (invece di scavare per strati, come lui faceva); imprecazione mai levatasi dai seguaci dell’Altertumswissenschaft; anzi Mommsen era riuscito a far chiudere la Scuola di archeologia di Pompei voluta da Fiorelli: una sciagura – visto che la città è ancora inedita -, da riparare sperimentando “Policlinici” nei quali s’imparino i mestieri umanistici sul campo. Le rare figure che amavano i monumenti nel concreto venivano spregiate da filologi e storici dell’arte, per cui restavano di secondo piano (come Boni e Lamboglia). Mi domando: perché non ricostruire lo studio di Boni in una delle Uccelliere da poco restaurate, accanto al sepolcro segnato dall’ara e circondato dalle sue rose? Vedo poi me, diciottenne a passeggio con mio Padre per la Sacra Via, all’altezza della Regia, inconsapevole che proprio lì, tra l’Arco di Tito e l’aedes Vestae, avrei scavato un ettaro tra Palatino e Foro nel corso di trent’anni.

Loading…

Quando incontri un amico, non vedi le sue ultime rughe quanto i volti precedenti che la memoria ha registrato: così nel mio amico Passigli scorgo i tanti Alvisi che si sono succeduti, uno dei quali aveva trovato con me, in tempo di guerra, un temperino pieghevole, proprio lì, nei Giardini Farnese, che a noi pareva un tesoro. Così io vedo il Palatino e il Foro, nei miei viaggi dal letto: come il volto del mio amico.

Trapasso quindi con gli occhi i magazzini costruiti dai Flavi ai lati della Sacra Via, che hanno seppellito le case dei nobili della tarda Repubblica distrutte dall’incendio di Nerone; felice quest’ultimo di poter erigere nel cuore della città un regolare porticato con retrostanti giardini che portava dal Foro al vestibolum della Domus Aurea: non la dimora secondaria sull’Esquilino (che tutti conoscono) ma la Versailles affacciata su un lago rettangolare sul quale i Flavi hanno eretto il Colosseo (ai più sconosciuta).

Quante migliaia di studenti hanno appreso a scavare con me, andando più a fondo sotto quei magazzini e trovando le case ad atrio dei grandi tra tarda Repubblica e primo Impero, costruite in opera cementizia dopo il 200 a.C. e durate fino all’incendio del 64 d.C. Tra queste, quella del riccone Crasso (ricevuta dal nonno): prima ad avere sei colonne in marmo e sei Bagolari nell’hortus. Abbiamo ritrovato anche la casa “pubblica” del Pontifex Maximus (dove aveva abitato Cesare) e quella del Rex sacrorum – già nel Santuario di Vesta -, grandissimo sacerdote senza potere politico. Subito oltre abbiamo riconosciuto il Tempio dei Lari, dotato di rara mensa sotterranea e limitrofo della Casa delle vestali e dell’aedes Vestae. Era questo il cuore del potere tra l’VIII secolo a.C. e il 36 a.C., quando Augusto ha edificato il primo palazzo imperiale dal quale ha governato il mondo (si veda Andrea Carandini-Paolo Carafa, con Mattia Ippoliti, Dal mostro al Principe, in uscita presso Laterza).

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews