Pare che Lidl dovrà ritirare il suo robot da cucina Monsieur Cuisine Connect dalla Spagna: qui, infatti, la catena è stata prima accusata e poi condannata per aver copiato il Bimby.

I giudici catalani non hanno avuto dubbi: il robot da cucina proposto dall’azienda tedesca è troppo simile a quello della Vorwerk. Prodotto da Silvercrest, il marchio di Lidl che si occupa del settore dell’elettronica, Monsieur Cuisine Connect ha svariate funzioni:

  • può impastare a 10 velocità
  • ha la rotazione inversa
  • è capace di cuocere al vapore
  • è in grado di rosolare

Inoltre è anche dotato di connessione Wi-Fi e display da sette pollici. Tuttavia il problema è il prezzo: costa 349 euro, praticamente un terzo del Bimby. I giudici di Barcellona, però, si sono concentrati soprattutto su un fattore: la tecnologia che permette al Bimby e al suo rivale di pesare il cibo dentro la caraffa mentre il robot sta lavorando.

Il fatto è che Vorwerk aveva brevettato tale prodotto nel 2008, mentre Lidl realizzato un qualcosa di estremamente similare dieci anni dopo. Per questo motivo Vorwerk ha sporto accusa contro Lidl e, dopo un anno e mezzo di dibattiti, ecco che i giudici spagnoli hanno dato ragione a Vorwerk e al Bimby.

A causa di questa sentenza adesso in Spagna non potrà più essere venduto, commercializzato o importato il Monsieur Cuisine Connect. Inoltre le unità rimaste in vendita (è andato rapidamente in esaurimento scorte) dovranno essere ritirate dal commercio.

Specifichiamo che al momento tale decisione è attiva solamente in Spagna. Almeno per ora: Lidl potrebbe, infatti, decidere di fare ricorso. Anche perché è lecito domandarsi cosa mai potrebbe accadere adesso anche nel resto dell’Europa a seguito della decisione spagnola.