giovedì, Marzo 4, 2021

Elodie, tatuaggi e significato dei disegni della cantante

Elodie, tatuaggi: la cantante che ha partecipato alla 71esima edizione del Festival di Sanremo come co-conduttrice ha sfoggiato splendidi abiti da sera che esaltano...
Home Gossip Un'enorme vulva rossa nel parco, la provocazione che sta facendo discutere il...

Un’enorme vulva rossa nel parco, la provocazione che sta facendo discutere il Brasile

È alta 33 metri, larga 16 e ha una profondità di 6 metri. Ci sono volute la mani di oltre 40 uomini per modellarla alla perfezione sulla collinetta di Usina de Arte, un parco di scultura all’aperto nei pressi della cittadina brasiliana di Água Preta, nello stato di Pernambuco, 130 km a sud della capitale Recife.
Diva è l’opera di Land Art dell’artista brasiliana Juliana Notari che sta facendo discutere l’intero Brasile. Una scultura femminista – composta da uno scavo ricoperto di cemento e resina – amata e al tempo stesso destestata, considerata da alcuni «emblema di modernità» e da altri un’oscenità da cancellare definitivamente.

  Un’opera che acquista un significato davvero particolare in un Brasile dove la presidenza di Bolsonaro rende sessismo e misoginia problemi molto sentiti.

«Tra tante rocce, nel mezzo di quest’anno distopico, finalmente chiudo il 2020 con questo lavoro pronto!», ha scritto l’artista nel post in cui presenta Diva sul suo profilo Instagram. E aggiunge:«È stato un lungo processo, quasi 11 mesi di tenacia, convivenza e apprendimento. In Diva, uso l’arte per dialogare con questioni che rimandano alla problematica di genere vista da una prospettiva femminile, unita a una visione del mondo che indaga il rapporto tra natura e cultura nella nostra società occidentale, fallocentrica e antropocentrica. Questi problemi stanno diventando sempre più urgenti. Del resto, sarà cambiando la prospettiva delle nostre relazioni tra umano e non umano che ci sarà permesso di vivere più a lungo su questo pianeta e in una società meno iniqua e catastrofica».

Ma se il soggetto in sé può sembrare una «trovata artistica» per stupire e catturare attenzione, è bene precisare che non è la prima volta che Juliana Notari trae ispirazione dal corpo feminile per portare avanti la propria visione dell’arte e del mondo. Diva, in questo senso, può intendersi come un’ennesima tappa di un lungo percorso pluriennale: già nel 2012, infatti, con l’opera Spalt-me l’artista aveva prodotto un’apertura in un muro, la cui forma richiamava l’organo genitale femminile, una sorta di “ferita” che veniva poi penetrata con una mano. E ancora prima, nel 2006, la sua Performace Dra-Diva si presentava simile nelle forme e nei modi, in questo caso facendo anche uso di sangue bovino sparso attorno alla fenditura.

A fronte dei numerosi commenti negativi che hanno espresso negatività e disappunto per la scultura, ve ne sono stati altrettanti che hanno manifestato grande approvazione. La giornalista brasiliana Daniela Name, ad esempio, ha scritto che la vagina gigantesca di Juliana Notari «fonde il femminile alla terra, due tipi di fertilità, evidenziando come il potere generatore del corpo della donna vada ben oltre la maternità». La poetessa Cida Pedrosa, tra le più apprezzate del paese, l’ha invece definita un’opera «bella e urgente», aggiungendo che le reazioni aggressive non sono altro che «uno specchio del nostro ritardo».

LEGGI ANCHE

La statua di Mary Wollstonecraft e i vestiti nuovi del femminismo

LEGGI ANCHE

Chirurgia genitale, la nuova estetica del sesso

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews