Addio a Nichi D’amico, papà del Sardinia Radio Telescope

È morto all’età di 67 anni l’astrofisico Nicolò (Nichi) D’Amico, studioso dei fenomeni più violenti dell’universo, ‘papà’ del radiotelescopio italiano Sardinia Radio Telescope (Srt) e presidente dell’Istituto nazionale di astrofisica (Inaf), che guidava dal 2015. La carica gli era stata confermata nel dicembre scorso. La sua morte, improvvisa e prematura, lascia un vuoto nella ricerca astrofisica italiana. Nato a Palermo il 28 giugno 1953, sposato e con una figlia, D’Amico ha contribuito soprattutto agli studi di radioastronomia e dell’astrofisica delle alte energie. Era professore ordinario di astrofisica al dipartimento di fisica dell’Università di Cagliari.

È con immensa tristezza che abbiamo appena appreso della prematura e improvvisa scomparsa del professor Nichi D’Amico, presidente del nostro Istituto. pic.twitter.com/Wny2JGZTjd

— MEDIA INAF (@mediainaf) September 15, 2020
“Sono profondamente addolorato”, ha detto il presidente dell’Agenzia Spaziale Italiana, Giorgio Saccoccia – lascia un grande vuoto nel campo della space science, alla quale ha contribuito personalmente sia come scienziato di fama internazionale che come presidente dell’Inaf, che in questi anni ha contribuito a sostenere la partecipazione di scienziati italiani alle principali missioni scientifiche dell’Esa e della Nasa. Grazie al suo grande impegno e determinazione, Nichi è riuscito a portare a termine, in collaborazione con l’Asi, anche l’ambizioso progetto del Sardinia Radio Telescope, che ha dotato il nostro paese di un’antenna di 64 metri, da utilizzare sia come radiotelescopio che come antenna per missioni in deep space. La figura di Nichi D’amico rimarrà un punto di riferimento non solo per chi ha avuto il privilegio di collaborare con lui, ma anche per gli studenti che hanno avuto la fortuna di averlo come maestro. Per il poco tempo che ho avuto purtroppo a disposizione per conoscere ed interagire con lui, ho avuto modo di apprezzare non soltanto la sua grande professionalità e dedizione, ma soprattutto la sua bella personalità ed empatia. Ci mancherà tantissimo.”

astrofisica

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo