Nel 2020 Europei di calcio e Giochi di Tokyo

gli eventi sportivi dell’anno prossimo

In ambito sportivo l’anno bisestile è sinonimo di due grandi eventi: Olimpiadi e Europei di calcio . Ma il calendario del 2020 prevede anche Europei di nuoto (maggio) e atletica (agosto)

di Mario Nicoliello

default onloading pic(13685)

In ambito sportivo l’anno bisestile è sinonimo di due grandi eventi: Olimpiadi e Europei di calcio . Ma il calendario del 2020 prevede anche Europei di nuoto (maggio) e atletica (agosto)

3′ di lettura

In ambito sportivo l’anno bisestile è sinonimo di due grandi eventi: Giochi olimpici e Europei di calcio . Il fuoco di Olimpia illuminerà le notti di Tokyo, mentre la Coppa Henri Delaunay sarà assegnata a Wembley al termine del giro d’Europa in 30 giorni.

Le Olimpiadi

I Giochi tornano nella capitale nipponica dopo 56 anni. Nel 1964 si gareggiò in autunno, stavolta in estate: apertura il 24 luglio, chiusura il 9 agosto. Che in quel periodo il Paese del Sol Levante fosse una fornace era cosa nota sin dall’assegnazione del 2013. Eppure solo un mese fa, per ovviare ai problemi legati al grande caldo, il Cio ha deciso di spostare maratona e marcia nella più mite Sapporo e di anticipare gli orari di partenza delle gare di nuoto di fondo, triathlon e equitazione. Rispetto al programma di Rio 2016, faranno la loro comparsa nel cartellone cinque sport opzionali, inseriti dagli organizzatori: arrampicata, surf, karate, baseball/softball e skateboard.

Nell’ambito delle discipline tradizionali spazio a nuove specialità, con l’inserimento di numerose prove miste con uomini e donne in gara insieme. Sarà confermata la presenza degli atleti rifugiati (che nella cerimonia d’apertura sfileranno subito dopo i greci), mentre al momento non si sa quanti saranno i russi autorizzati a partecipare. A proposito di scandali, la boxe è stata salvata solo perché il Cio si è impegnato a organizzare i tornei preolimpici, mentre il sollevamento pesi ha rischiato seriamente la radiazione, sventandola per un pelo. Come a Pechino 2008, anche stavolta le finali di nuoto andranno in scena di mattina così da accontentare le tv a stelle e strisce.

Gli italiani qualificati al momento sono 166, 83 uomini e altrettante donne: la parità di genere è un obiettivo che potrebbe essere raggiunto per la prima volta. Le strade della qualificazione sono ancora aperte nella maggior parte degli sport , pertanto gli azzurri potrebbero arrivare a quota 300. Nulla si sa sul portabandiera nella cerimonia di apertura. Tra i nomi che girano quelli di Gregorio Paltrinieri, Elia Viviani, Elisa Di Francisca e Diana Bacosi. A meno che non si decida di seguire la scelta di coppia, facendo sventolare il tricolore a un uomo e a una donna.

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo