Riabilitazione capelli post mare. Tutto quello che c’è da sapere

I sintomi più comuni da rientro sono secchezza, opacità, scarsa motivazione a stare in piega. Se questi compaiono tutti insieme a fine vacanza significa che i capelli post mare/lago/montagna necessitano di un appuntamento urgentissimo dal parrucchiere. Obiettivo: una totale remise en forme. La prima cosa da fare, dunque, è quella di un check up della situazione: «Se il capello è danneggiato nella parte esterna si lavora con trattamenti di sigillatura e lucidanti a base di ceramidi, peptidi della seta, estratto di moringa e cactus», consiglia Juri Coppari, direttore artistico La Biosthétique Italia. «Se il capello è danneggiato dall’interno va ricostruito con rituali haircare a base di aminoacidi, cisteina, cheratina e sali di magnesio, oligo elementi che vanno a riparare le cellule fuseiformi, quelle che compongono la corteccia del capello».

Questi principi attivi «ricostituenti» si trovano principalmente all’interno di maschere, oli e balsami senza risciacquo: «Più il mezzo è sostanzioso a livello di texture, più il principio attivo è concentrato fino al 30%-40%», precisa Coppari «più il mezzo è leggero, più l’attivo è morbido. I capelli sono un po’ come il corpo umano ed è giusto bilanciare una sorta di dieta per capelli soprattutto dopo una vacanza al mare. A casa è utile alternare le texture che sono collegate ai principi attivi».

BRUSHING DA RIENTRO SÌ O NO?
«Pettinare i capelli è necessario per sistemare lo styling. Va detto però che l’azione meccanica dello spazzolamento fa scontrare le squame che vanno a peggiorare il capello. Per questo è importante scegliere una spazzola con setole morbide e specifica per la tipologia di capello. Come quelle in carbonio o in ceramica che elettrizzano meno i capelli».

TAGLIARE I CAPELLI HA UN’AZIONE TONIFICANTE?
«È una diceria. Le forbici tolgono solo la punta danneggiata ma non ripristinano il fusto in sofferenza. Sono, invece, i sali minerali e gli oligoelementi che danno vigore ai capelli, soprattutto quelli sottili. Mentre chi ha i capelli aridi può applicare maschere anti-crespo sigillanti».

COLORE? MEGLIO ASPETTARE
«Se una cliente non ha esigenze immediate meglio fare uno step di ripristino prima del colore. Nei saloni La Biosthetique Paris, per esempio, si può provare la Oil Therapy a base di olio di cocco, palma di Cristo e balsamo del Tulum (olio dell’albero miracoloso), che hanno un’azione d’urto contro i radicali liberi».

LEGGI ANCHE

Shatush sui capelli corti, tante idee per farlo

LEGGI ANCHE

Caduta capelli: secondo un nuovo studio sui microRNA si può arrestare

LEGGI ANCHE

Come evitare la caduta dei capelli: tra fasi ormonali, dieta e integratori giusti

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo