A San Valentino si scia in Trentino sulla pista degli innamorati

Servizioweek end

Il 14 febbraio in Val di Fassa torna trentinoskisunrise. A Pila si può partecipare alla fiaccolata benefica. Per chi ama l’inverno slow ci sono le ciaspolate al chiaro di luna all’Oasi Zegna

di Lucilla Incorvati

default onloading picLa pista degli innanorati (Apt Fassa)

Il 14 febbraio in Val di Fassa torna trentinoskisunrise. A Pila si può partecipare alla fiaccolata benefica. Per chi ama l’inverno slow ci sono le ciaspolate al chiaro di luna all’Oasi Zegna

3′ di lettura

La neve è ancora la protagonista di tanti appuntamenti dei week end invernali: dalle ciaspolate notturne al chiaro di luna in Piemonte all’Oasi Zegna, alla fiaccolata benefica in Val D’Aosta a Pila e per la sciata all’alba. Nel capoluogo meneghino, si può ammirare un ”Leonardo mai visto” oppure fare tappa al Milano Climbing Expo 2020 per sperimentare l’arrampicata sportiva.

Trentino- San Valentino in Val di Fassa sulla pista degli innamorati
Il San Valentino quest’anno è speciale in Val di Fassa. Proprio il 14 febbraio nella valle ladina si festeggia sin dalle prime luci dell’alba con #trentinoskisunrise. Si può salire con la funivia del Passo San Pellegrino -eccezionalmente aperta dalle 6 del mattino- fino ai 2514 metri del Col Margherita da dove ammirare Marmolada, Pale di San Martino, Pelmo, Civetta e tante altre vette dolomitiche e fare slalom in esclusiva su un tracciato sciistico appena battuto. Ad aspettare gli sciatori c’è la “pista degli innamorati”: 11 chilometri di discesa su neve naturale, tra guglie e boschi incantati, che dalla stazione a monte della funivia Col Margherita porta fino a Falcade. Una volta ritornati in cima, ad attendere tutti c’è una romantica colazione nel nuovo Rifugio “InAlto”. Nel pomeriggio si può ammirare il tramonto immersi nelle acque della sorgente di Aloch presso il centro QC Terme Dolomiti di Pozza dotato di vasche idromassaggio, percorsi kneipp, cascate d’acqua, bagni giapponesi, saune e biosaune, stanze del sale, aree massaggi e piscine all’aperto.

Piemonte – Ciaspolate notturne all’Oasi Zegna
Quando il paesaggio si tinge di bianco e i sentieri si ricoprono di un soffice e candido manto nevoso, la montagna offre il suo lato migliore. Una delle alternative è dedicarsi al passeggiare in tranquillità con le racchette da neve, ossia le ciaspole. L’Oasi Zegna, a un’ora circa da Milano e Torino, offre l’opportunità di essere percorsa in comode camminate con le ciaspole con le guide naturalistiche di OverAlp. Tra i numerosi percorsi proposti, il più lungo misura 10 km e si allunga fino all’Ape Artignaga. Nel fitto calendario di uscite, con l’osservazione del cielo stellato e la caccia al tesoro, non sono da perdere quelle al chiaro di luna in programma il 7 febbraio.

Val D’Aosta – A Pila per la sciata di solidarietà
Per molti è un appuntamento fisso dell’inverno. Si tratta di “I Light Pila”, la fiaccolata benefica (il ricavato è in favore di Komen Italia che opera nella lotta ai tumori del seno) “a luce rosa”, in programma sabato 8 febbraio. La manifestazione, il cui ritrovo è dallo ski village in zona Gorraz, è aperta a tutti e si può percorrere il tracciato con gli sci, lo snowboard, a piedi o con le ciaspole. Armati di torcia a luce led rosa, adulti e bambini, percorreranno la discesa sulla neve. La festa continua in serata nelle baite e nei locali tutti decorati a tema con menù speciali, musica e spettacoli, brindando alla solidarietà.

Lombardia. Milano tra sport e cultura
Proseguono nel 2020 gli appuntamenti dedicati a Leonardo da Vinci. Nell’ambito dell’evento “Leonardo mai visto”, organizzato in occasione del cinquecentenario della morte del maestro, la sala dei Ducali del Castello Sforzesco ha aperto da qualche giorno l’esposizione “L’atelier di Leonardo e il Salvator Mundi”. Fino al 19 aprile sarà possibile ammirare un disegno inedito che riapre il dibattito sulla preziosa opera leonardesca: un documento eccezionale, su cui sono conservati degli studi di anatomia insieme ad una misteriosa iscrizione che farebbe riferimento proprio al Salvator Mundi. Per chi invece ha voglia di provare l’esperienza dell’arrampicata, il 31 gennaio e primo febbraio, al Milano Climbing Expo 2020 ci si può mettere alla prova con uno degli 8 workshop gestiti da atleti e guide alpine, e incontrare i grandi campioni internazionali per scoprire i segreti di una disciplina che nel 2020 farà il suo esordio alle Olimpiadi di Tokyo.

Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo