Poliomelite sconfitta in Africa: lo storico annuncio dell’OMS

La poliomelite in Africa è stata definitivamente sconfitta, lo annuncia l’OMS.

poliomelite

Poliomielite, si spera nell'eradicazione nel 2019

Poliomielite, si spera nell’eradicazione nel 2019

L’Oms spera di sconfiggere la malattia entro il 2019: ci sono stati solo 30 casi nel mondo durante tutto il 2018.

Poliomelite sconfitta in Africa. L’Organizzazione Mondiale della Sanità ne dà storico annuncio . Il Continente nero è finalmente libero dalla polio, una malattia virale infettiva che negli ultimi 25 anni solamente in Africa ha causato migliaia di paralisi e deformazioni tra i più piccoli. La malattia colpisce il sistema nervoso centrale, ma grazie al vaccino, che oggi è stato fatto dal 95% della popolazione, si può affermare che la polio è stata eradicata dal continente.

Secondo l’Africa Regional Certification Commission (Arcc), ente incaricato dall’OMS nel 1998 per tenere sotto controllo i progressi dei paesi africani contro la malattia, il 95% della popolazione è stato sottoposto a vaccino. E questo consente di dichiarare tutto il continente polio free. Gli ultimi paesi a potersi fregiare di questo titolo sono stati il 19 giugno Nigeria e Camerun, grazie a una campagna di vaccinazione molto ampia. Da tre anni non ci sono più casi e quindi gli stati possono dichiararsi liberi dalla poliomelite.

Per Tedros Adhanom Ghebreyesus, direttore generale dell’Oms, una grande vittoria.

È una grande giornata per i miei fratelli e le mie sorelle africane. Questo è uno dei più grandi risultati della salute pubblica, che dimostra che con la scienza e la solidarietà possiamo sconfiggere i virus e salvare vite umane.

Al momento esistono ancora due paesi nel mondo dove si fanno ancora i conti con le conseguenze gravi della poliomelite. Si tratta di Pakistan e Afghanistan, dove purtroppo i casi sono ancora molti e la soglia di popolazione sottoposta a vaccinazione ancora troppo bassa.

Cos’è la poliomelite e come funziona il vaccino

La poliomielite è una grave malattia infettiva che colpisce il sistema nervoso centrale, in particolare i neuroni motori del midollo spinale. Sono tre i ceppi di polio virus, appartenenti all’enterovirus. Il contagio avviene per via oro-fecale, con ingestione di acqua o cibi contaminati o tramite saliva e droplet, anche da portatori sani. La malattia colpisce soprattutto i bambini sotto i 5 anni. L’1% dei malati sviluppa paralisi, il 5-10% meningite asettica, il 90% una forma grave della malattia.

Non esistono cure per la poliomelite, ma solo trattamenti per i sintomi. Per questo l’unica strada per combattere la malattia è il vaccino. Esistono il vaccino inattivato di Salk (IPV) e il vaccino vivo attenuato di Sabin (OPV). Quest’ultimo ha permesso di eradicare la polio in Europa ed è consigliato dall’Oms.

Nel nostro paese l’ultimo caso risale al 1982.

Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo