Un enigma UFO nel mare di Norvegia

Un peschereccio spagnolo, il Piñeiro Correa, è partito dalle ricche acque di pesca al largo del Massachusetts verso il Mar di Norvegia.

Registrato al porto di O Morrazo in Galizia, angolo nord-occidentale della Spagna, il capitano Alvaro Otero non avrebbe mai dimenticato il giorno in cui la sua routine era stata interrotta da qualcosa che avrebbe ricordato come una delle esperienze più strane che il mare gli avesse offerto: la data era il 12 settembre 1977, e il Piñeiro Correa aveva già raggiunto le Isole Fær Øer.

Mi piace anomalien.com su Facebook

Per rimanere in contatto e ricevere le nostre ultime notizie

L’ingegnere di bordo Manuel Carballo ricorda che il capitano convocò l’equipaggio in plancia alle 21:00 per assistere a un fenomeno straordinario: una struttura che assomiglia a “un grande ombrello pieno di luci inspiegabili, con una luce molto intensa nella sua punta più alta, che emette fusi arrotondati di colore che sbiadì mentre cadevano nell’oceano. “

L’ingegnere – che ha inserito una voce nel suo diario personale – ha detto al giornalista Juan Calvo del quotidiano O Faro de Vigo in un’intervista del 2009 che “i colori erano molto difficili da descrivere” e che la luce principale “si è spenta dopo essere stata visibile per 20 minuti.”

L’ingegnere ha inoltre ricordato che era una notte limpida con luna piena e tempo mite per quella latitudine, ma che una tempesta è scoppiata nel minuto in cui il fenomeno si è spento.

Durante l’intera esperienza, l’equipaggio del peschereccio era rimasto calmo, osservando lo strano fenomeno senza alcuna apprensione. Forse non potevano percepire la crescente inquietudine dello skipper quando si rese conto che il fenomeno luminoso sconosciuto si stava dirigendo verso di loro.

Il capitano Otero ordinò al suo secondo in comando di mettere il Piñeiro Correa sul pilota automatico, quindi ordinò di nuovo all’equipaggio sottocoperta. “Il mio ricordo”, disse Otero al giornalista di O Faro de Vigo, “è simile a quello di Carballo, ma ricordo che c’era un raggio di luce centrale che scendeva dritto nel mare.”

Gli altri testimoni dell’evento, i cui nomi compaiono nell’articolo di giornale, hanno mantenuto un tacito patto di silenzio tra loro, poiché sapevano che il fenomeno che avevano visto con i loro occhi era atipico.

L’articolo rileva che al ritorno al loro porto di origine alla fine della stagione di pesca dei calamari, l’equipaggio ha contattato gli istruttori di astronomia e navigazione presso la Escuela Náutica Pesquera de Vigo (Accademia di pesca nautica di Vigo) per consultazioni.

Gli istruttori hanno mostrato loro una serie di possibili fenomeni segnalati in mare, ma nessuna delle diapositive e delle foto corrispondeva a ciò a cui avevano assistito al largo delle Isole Fær Øer. Non c’erano foto o cineprese a bordo del Piñeiro Correa con cui avrebbero potuto catturare il fenomeno per i posteri. I membri dell’equipaggio rimangono convinti di aver visto “qualcosa di extraterrestre”.

Ma l’ignoto sembrava inseguire il peschereccio: il Piñeiro Correa fu venduto e ribattezzato Cisne Blanco (White Swan), ritrovandosi nelle acque cilene molti anni dopo. Jesús Piñero, l’unico membro dell’equipaggio rimasto a bordo dal complemento della vecchia nave, che ora funge da nostromo, ricorda una notte in cui l’equipaggio fu chiamato in plancia.

“C’era qualcosa sospeso sopra il mare con luci molto grandi. Improvvisamente svanì lasciandosi dietro una scia. Non era una follia collettiva o una storia marina. Quaranta membri dell’equipaggio stavano lì, assistendo a quello che oggi è considerato un oggetto volante non identificato “.

La credenza nell’esistenza di una base UFO (o punto di materializzazione) nel Mare di Norvegia, e un’altra nel Baltico, persiste da decenni. Nell’aprile 1988, un portavoce della Marina svedese disse che il suo paese aveva individuato almeno due dozzine di “sottomarini misteriosi” – un termine gentile per indicare oggetti sottomarini non identificati.

Alla fine degli anni ’50 un uomo di nome Lorentz Jonson presumibilmente assistette a un oggetto a forma di sigaro, lungo cinquanta metri, con oblò e luci rossastre, che scaricava oggetti alati più piccoli che si tuffavano prontamente nelle acque del Namsenfjorden (a nord della città di Trondheim).

La NATO dovrebbe confrontarsi con gli oggetti sconosciuti che infestano il Mare di Norvegia solo pochi anni dopo l’incidente di Namsenfjorden.

Nel febbraio 1963, una fregata della Royal Navy in manovra a quelle latitudini rilevò un contatto insolito sul suo radar: un oggetto che misurava 98 piedi di diametro ad un’altitudine di 32.000 piedi. Non è stata ottenuta alcuna conferma visiva, ma gli operatori radar hanno osservato con stupore mentre i loro strumenti hanno mostrato l’oggetto che stava effettuando una brusca discesa sulla superficie dell’oceano.

Una delle storie più note riguardo la presenza di UFO nel Mare di Norvegia riguarda il rilevamento nel 1972 di un oggetto misterioso sul fondo di un fiordo e lo ha costretto a farlo emergere.

In una manovra durata tre giorni, che ha coinvolto dozzine di navi di superficie norvegesi e della NATO, cariche di profondità sono state sganciate nelle acque gelide, nella speranza di far sbandare il misterioso oggetto.

Il risultato sorprendente di questa azione è stato che tutti i sistemi elettronici a bordo della nave di superficie sono stati inspiegabilmente “messi fuori combattimento”. Con la faccia arrossata, i norvegesi hanno ammesso che l’OSU aveva dato loro la scivolata.

Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo