Birra in crisi se non ripartono i consumi in bar e ristoranti: valgono il 36% del business

beverage

Dopo un ottimo 2019 filiera a rischio a causa del crollo delle vendite in bar e ristoranti. I produttori: meno tasse e aiuti agli esercenti

di Maurizio Maestrelli

Birra Peroni lancia “Noi ci siamo”: vicini a dipendenti e filiera

Dopo un ottimo 2019 filiera a rischio a causa del crollo delle vendite in bar e ristoranti. I produttori: meno tasse e aiuti agli esercenti

4′ di lettura

Ogni anno in questo periodo Assobirra pubblica il suo report relativo all’anno precedente. E i dati del 2019 confermano il trend di crescita che era iniziato ormai da tempo, con tutti gli indicatori che fanno registrare il segno positivo. Aumenta infatti la produzione nazionale a 17,2 milioni di ettolitri con un buon +5 per cento.

Aumentano anche il consumo interno (+2,6%) e i posti di lavoro: oltre tremila in più tra addetti diretti e indiretti. Per l’export, l’incremento è a doppia cifra (+13%) con i maggiori successi messi a segno in Paesi di forte tradizione birraria come il Regno Unito, gli Stati Uniti e l’Australia. Di conseguenza il fatturato degli associati passa dai circa 3,1 miliardi del 2018 a 3,3 miliardi. Insomma, ci sarebbero tutti gli elementi per un bel brindisi. Con un boccale di birra ovviamente.

Trend positivo interrotto dal lockdown

Ci sarebbero se non fosse poi arrivato il 2020 che, portando in dote il Covid-19 e un lockdown di mesi che ha in pratica congelato l’intero canale horeca (bar e ristoranti), desta più di qualche preoccupazione per il futuro. Il comparto birra nel 2019 aveva infatti totalizzato il 36,1% dei volumi proprio nel canale on trade , generando in questo segmento un valore aggiunto di 5,7 miliardi sui 9 creati complessivamente in Italia.

«Il 2019 ha confermato la crescente predilezione degli italiani per la birra che, anno dopo anno, assume un ruolo sempre più di rilievo nel panorama del beverage italiano e di conseguenza nell’economia nazionale – commenta il presidente di Assobirra Michele Cason –. Tuttavia, l’emergenza Covid mette a rischio la sopravvivenza di molte realtà e le prospettive di crescita a medio termine. Quanto al nostro settore, siamo convinti che le potenzialità insite nella filiera dell’orzo e nella coltivazione del luppolo meritino un’adeguata valorizzazione soprattutto a livello europeo di politica agricola comune. Prioritario è inoltre un potenziamento degli incentivi fiscali, a cominciare da una progressiva riduzione delle accise».

Le richieste di Assobirra al governo

L’appello a Governo e istituzioni da parte dell’associazione più rappresentativa del settore si articola sostanzialmente su due richieste: fisco più leggero da un lato e sostegno immediato a bar e ristoranti dall’altro. «La birra negli anni ha subìto una penalizzazione assolutamente ingiustificata, con un aggravio delle accise di addirittura il 30% tra l’ottobre 2013 e il gennaio 2015», rimarca il vicepresidente Assobirra, Alfredo Pratolongo che, in merito all’horeca, aggiunge: «La proposta è sostenere i consumi fuori casa tramite un apporto concreto di liquidità destinato ai singoli esercenti, tramite l’inserimento di un credito d’imposta sull’acquisto di birra in fusto. Una misura a totale beneficio del punto di consumo, che migliora i margini per l’esercente».

Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo