Incontro ravvicinato del capo scout della Florida con UFO

Incontro ravvicinato del capo scout della Florida con UFOIl caso coinvolgeva un capo scout a West Palm Beach, in Florida, che era stato abbastanza vicino a un disco volante da allungare la mano e toccarlo. In effetti, probabilmente l’avrebbe fatto se non lo avesse stordito prima con un raggio di calore!

L’incidente deve aver davvero scosso qualcuno nell’Air Force, perché a differenza degli avvistamenti di Washington, Ruppelt ha ricevuto tutta l’assistenza di cui aveva bisogno per indagare. Il colonnello Weldon Smith in particolare ha espresso grande interesse per il caso.

Mi piace anomalien.com su Facebook

Per rimanere in contatto e ricevere le nostre ultime notizie

Un B-25 dell’Air Force venne a disposizione del Blue Book per dare a Ruppelt e al suo assistente, il 2 ° tenente Robert M. Olsson, un trasporto personale e veloce da Dayton, Ohio, alla Florida. Inoltre, Ruppelt non aveva limiti di tempo. Ha anche ricevuto assistenza speciale da altri due Capitani dell’Air Force, Hoey e Davis, che sono volati con loro e sono rimasti ad assistere.

All’arrivo, il team ATIC ha ascoltato una storia interessante dal testimone. Era un personaggio curioso. Un marine durante la guerra e presumibilmente un uomo molto rispettato in città, era anche capo scout della Truppa 33.

Poiché l’incidente è avvenuto subito dopo una riunione della truppa e ha coinvolto alcuni dei ragazzi, da allora è stato chiamato il Florida Scoutmaster Case.

Secondo il capo scout, DS “Sonny” DesVergers, tutto iniziò mentre stava guidando tre scout verso casa quella notte. Svoltò dall’autostrada costiera e scese su un asfalto interno per andare dove viveva uno dei ragazzi.

DesVergers

Dopo aver viaggiato per circa dieci miglia nell’entroterra, notò una luce brillante nel boschetto di palmetti. Dapprima ci passò accanto, ma poi si fermò lungo la strada e fece una svolta per tornare indietro. Esitò nel farlo, ma non poté fare a meno di sentire che la luce poteva essere un incendio, forse indicando un aereo precipitato.

Nonostante le suppliche degli esploratori che non volevano essere lasciati soli, DesVergers scese dall’auto e si diresse verso i boschetti: una cosa molto pericolosa da fare nelle paludi del sud della Florida infestate dai serpenti. A circa 50 metri dalla strada entrò nella fitta boscaglia e si spinse attraverso la boscaglia alta fino alla vita. All’improvviso fu investito da un odore acre e pungente.

Anche la temperatura sembrava un po ‘più calda mentre si spingeva per 30 metri più in là nel sottobosco. Spaccando la spazzola con un machete che aveva preso dalla macchina, DesVergers si fece strada con una delle due torce che aveva addosso.

Dall’auto i ragazzi potevano vedere il raggio della torcia e seguire i suoi progressi dal riflesso. Sapendo questo, DesVergers periodicamente si fermò e accese la luce sulla chioma degli alberi.

Dopo essersi avvicinato a un’apertura, si è fermato di nuovo per segnalare la sua posizione. All’improvviso, proprio in quel momento, DesVergers si sentì sopraffatto da un caldo umido soffocante. Fece una pausa, chiedendosi se la presunta radura fosse in realtà una palude simile a sabbie mobili o uno stagno. Per fortuna il terreno era abbastanza solido, ma a questo punto era diventato un po ‘più preoccupato per la sua posizione.

Cappello blu del capo scout con ustioni e bruciature.

Ha proiettato il raggio della torcia verso il basso in modo da poter guardare le stelle per cercare di capire in quale direzione fosse rivolto. Ma con sua grande sorpresa, le stelle erano scomparse. Qualche istante fa ce n’erano centinaia, ora nessuno. Poi si rese conto che non erano sparite tutte, solo quelle direttamente sopra di lui. “Questo non potrebbe essere”, pensò, a meno che non lo fosse. A meno che qualcosa non fosse sopra di lui!

Mentre i suoi occhi si abituavano lentamente, si rese conto che c’era un grande oggetto ovale sospeso a soli 30 piedi sopra la sua testa. Lentamente indietreggiando da questa situazione spaventosa, accese la sua luce su di essa. Ora poteva vedere chiaramente un fondo concavo sotto un velivolo circolare grigio liscio. Facendo un ulteriore passo indietro, poté vedere una cupola sopra l’oggetto.

Il bordo di questo “piattino” sembrava che avesse vene spaziate uniformemente su ogni piede, con una specie di ugello tra di loro. L’ex marine è stato, a dir poco, umiliato da questo spettacolo e ha continuato a dare ulteriore spazio all’imbarcazione. All’improvviso, tuttavia, si bloccò sui suoi passi. Un suono orribile proveniva dal velivolo.

Era il suono di una porta, proprio come fa una cassaforte di metallo pesante quando viene aperta. Sentendosi tanto arrabbiato quanto spaventato, si ritrovò impotente avvolto in una nebbia rossa. Sembrava provenire da una palla di fuoco rosso che veniva lentamente espulsa dal velivolo. Questo lo ha sopraffatto, facendo perdere conoscenza ai DesVergers.

In macchina i ragazzi, Bobby Ruffing, Chuck Stevens e David Rowan, hanno affermato di aver visto il loro leader circondato da una grande palla rossa di fuoco. Gravemente scossi dalla vista, i ragazzi si accatastarono e corsero lungo la strada il più velocemente possibile fino alla casa più vicina.

Area di avvistamento. Investigatore USAF mostrato recitando la testimonianza del capo scout.

Hanno trovato un contadino che ha chiamato la Polizia di Stato che presto è arrivata sulla scena con un vice sceriffo, Mott Partin, per prenderli. Partin quindi guidò gli esploratori alla vista dell’accaduto per trovare DesVergers che correvano fuori dal bosco. Ha affermato che il capo scout sembrava sinceramente spaventato, più di quanto avesse mai visto nessuno in tutti i suoi anni di applicazione della legge.

Gli ufficiali entrarono nel folto e trovarono una delle torce di DesVergers ancora accesa vicino a qualche erba appiattita dove apparentemente era crollato. La sua seconda torcia non è mai stata trovata.

Una volta portato al quartier generale della polizia, gli agenti hanno notato che le mani, le braccia, il viso e il berretto di DesVergers erano bruciati. Sebbene la polizia potesse essere stata un po ‘dubbiosa sulla storia del raggio di calore, ha deciso di chiamare l’Air Force e quindi ha avviato le indagini.

Ruppelt interrogò personalmente DesVergers al suo arrivo in Florida. Lo faceva a intervalli regolari, stabilendo che ricordava bene i dettagli, ma non li ripeteva in modo preciso o provato.

L’esperienza di Ruppelt con gli imbroglioni gli indicava che questa testimonianza era in grande contrasto, mostrando risposte sincere. Un chirurgo di volo dell’Air Force ha quindi esaminato le sue ferite e le ha paragonate a una lieve scottatura solare con segni di peli bruciati, suggerendo nelle sue parole “una fonte di calore lampo”. Anche le narici del capo scout mostravano segni di ustioni.

Ruppelt ha esaminato la vista dell’incontro e non ha trovato nulla che contraddica la storia. Né, tuttavia, c’erano segni di terra bruciata o erba o radiazioni residue. Ma curiosamente (sebbene non sia stato rivelato fino a dopo che i test di laboratorio sono stati condotti a Dayton) le radici dei campioni di erba estratti sulla scena erano carbonizzate.

Campioni di erba prelevati dal luogo dell’incidente.

Ciò ha lasciato perplesso Ruppelt perché la sua squadra li ha raccolti personalmente. Erano dal terreno indisturbato e sebbene all’epoca non prestassero alcuna attenzione alle radici, i fili d’erba non erano certo bruciati. Anche il cappello bruciato è caduto sotto esame di laboratorio, il che ha suggerito che fosse stato danneggiato da scintille di qualche tipo, forse di natura elettrica.

Ruppelt si sentì soddisfatto che non fosse stato bruciato prima dell’incidente, poiché i ragazzi l’avevano affrontato quella sera alla riunione scout. Infatti, Ruppelt ha interrogato personalmente i ragazzi, vestendosi anche in borghese durante l’interrogatorio per non intimidirli. La sua impressione era che i ragazzi fossero sinceri anche se non davano tutti gli stessi identici dettagli.

Ha iniziato a sembrare uno dei casi migliori, forse il migliore ancora, ma poi le cose sono andate in pezzi. In quei primi giorni delle indagini sul Libro blu, venivano ancora condotti i controlli dei precedenti.

I controlli hanno rivelato che DesVergers era un marine, ma non un eroe decorato come spesso si vantava. I suoi documenti avevano solo un congedo disonorevole da mostrare per il suo servizio di guerra. Né DesVergers era un cittadino ampiamente rispettato come sosteneva – solo ampiamente conosciuto.

I cittadini della zona hanno affermato che era un tipo abbastanza simpatico, ma tutti erano d’accordo che non gli avrebbero creduto se avesse detto loro che il sole splendeva in un luminoso pomeriggio della Florida.

Un’altra complicazione sorse quando Ruppelt tornò in seguito nell’area dell’avvistamento e determinò che gli esploratori non avrebbero potuto vedere DesVergers sopraffatti dalla misteriosa fiamma, anche se erano in piedi in cima all’auto a cercarla. Il fogliame era semplicemente troppo fitto. E anche se Ruppelt ha intervistato di nuovo gli scout, non ha ritenuto che facessero parte di una bufala. Eppure l’ha archiviato come tale nel rapporto ufficiale.

Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo