Torino-Roma 2-3: Dzeko, Smalling e Diawara, giallorossi in Europa League

TORINO – La Roma non sciupa il primo match-point per andare in Europa. Vince 3-2 a Torino e spegne definitivamente le speranze di rimonta del Milan, condannato a disputare i preliminari per accedere all’Europa League. I giallorossi hanno vinto con maturità una gara difficile, iniziata male con il gol a freddo subito da Berenguer. La squadra di Fonseca ancora una volta ha confermato di trovarsi bene con il nuovo modulo e ha fatto la differenza grazie a tre giocate dei suoi campioni (Mkhitaryan, Smalling e Dzeko). Il Toro ha messo impegno fino in fondo, malgrado la raggiunta salvezza: la nota più lieta della serata è l’ottima gara di Singo che ha dimostrato di avere qualità importanti e, ciliegina sulla torta, si è tolto anche la soddisfazione di coronare la prima da titolare con una bella rete.

Fonseca rinuncia a Veretout, Longo a Belotti

Vista l’importanza della posta in palio, Fonseca ha cambiato pochissimo: ha rimpiazzato l’infortunato Pellegrini con Carles Perez e ha dato un turno di riposo solo a Veretout, preferendogli Cristante. Sul fronte opposto Longo, privo dell’infortunato Izzo e dello squalificato Rincon, ha rilanciato Lyanco e Lukic e ha dato spazio a Ujkani tra i pali. Poi si è messo a specchio dando una chance al giovane Singo sulla destra e ha piazzato Verdi e Berenguer alle spalle di Zaza, lasciando Belotti in panchina.

La cronaca della partita

Dzeko replica a Berenguer e raggiunge Volk, Smalling ribalta il risultato

La Roma si è fatta sorprendere da un Torino inizialmente molto aggressivo. Di rimessa ha sciupato una ghiotta occasione con Spinazzola, che ha calciato addosso a Ujkani in uscita, ma al 14’ si fatta sorprendere da un bel lancio in verticale di Zaza per Berenguer che ha saltato Lopez in uscita e ha insaccato. La Roma non si è disunita e ha immediatamente pareggiato (16’): bel tocco smarcante di Mkhitaryan in area per Dzeko che di sinistro ha segnato il 106° gol in giallorosso, raggiungendo nella speciale classifica all-time Volk al 4° posto. La squadra di Fonseca ha insistito e al 24’ ha ribaltato il punteggio con un perentorio stacco di testa di Smalling su angolo di Carles Perez. Il Torino ha stentato a riorganizzarsi e per poco non ha incassato l’1-3 su punizione di Kolarov che ha centrato in pieno il palo da 30 mt.

Diawara cala il tris su rigore, prima rete per Singo

Nella ripresa la Roma ha dato l’impressione di voler gestire il risultato ma al primo strappo (60’) ha triplicato: Dzeko è andato via a Djidji, subentrato a Lyanco, che lo ha steso: rigore netto che Diawara ha trasformato. Il Torino ha avuto un sussulto d’orgoglio e, dopo un palo esterno colpito da Verdi con un gran destro a giro da 25 mt, ha accorciato le distanze grazie a una bella azione personale in velocità di Singo che è andato via a Kolarov, è entrato in area ha battuto con un forte diagonale un non irreprensibile Lopez. Longo si è giocato la carta Belotti ma Fonseca lo ha anticipato mettendo in campo forze fresche (Ibanez, Veretout e Zaniolo). La Roma ha gestito senza patemi e, in pieno recupero, si è vista anche annullare il gol del 4-2 di Dzeko per millimetrico fuorigioco. Fonseca può comunque sorridere. Sabato sera contro la Juve potrà disputare un’amichevole di lusso con la possibilità di far riposare molti titolari in vista del delicatissimo spareggio del 6 agosto contro il Siviglia.

TORINO-ROMA 2-3 (1-2)

Torino (3-4-3): Ujkani; Lyanco (1′ st Djidji), Nkoulou, Bremer; Singo (43′ st Adopo), Meité, Lukic, Ansaldi (30′ st Belotti); Verdi, Zaza, Berenguer (36′ st Aina) (25 Rosati, 39 Sirigu, 19 Greco, 27 Ghazoini, 44 Sandri, 45 Onisa, 56 Enrici, 77 Celesia). All.: Longo.
Roma (3-4-2-1): Pau Lopez; Mancini, Smalling, Kolarov; Peres (27′ st Ibanez), Diawara, Cristante (27′ st Veretout), Spinazzola (5′ st Zappacosta); Perez (26′ st Zaniolo), Mkhitaryan (47′ st Perotti); Dzeko (63 Fuzato, 8 Perotti, 14 Villar, 17 Under, 19 Kalinic, 20 Fazio, 27 Pastore, 99 Kluivert). All.: Fonseca.
Arbitro: Piccinini di Forlì.
Reti: 14′ pt Berenguer, 16′ pt Dzeko, 23′ pt Smalling, 16′ st Diawara (rigore), 20′ st Singo.
Angoli: 7-4 per la Roma.
Recupero: 2′ e 5′.
Ammoniti: Lyanco, Perez, Mancini, Meité, Zaniolo per gioco falloso.